Fa il pieno di gpl alla bombola di casa, maximulta

Un uomo si riforniva di gpl per la propria bombola domestica. Multa per il cliente e il benzinaio.

multa benzinaio bombola gpl

Faceva il pieno, ma non alla sua macchina. Un uomo di Tortona si riforniva periodicamente da un benzinaio, ma il gpl veniva immesso nelle bombole domestiche attraverso un tubo flessibile e un adattatore, facendo risparmiare all'uomo fino al 50% del combustibile.

Un'attività economica ma illegale, perché pericolosa. Le bombole per uno casalingo, infatti, a differenza delle vetture con impianto gpl non hanno una valvola di sicurezza che ne controlla la pressione. Il benzinaio compiva l'operazione manualmente, ma con il serio rischio che la bombola, una volta utilizzata a casa, esplodesse.

Per questo motivo è intervenuta la Guardia di Finanza della città piemontese sono intervenuti, cogliendo benzinaio e cliente sul fatto. Per i due quello che era un espediente economico (per il cliente) e lucrativo (per il benzinaio) si è trasformato in un duro colpo. Il benzinaio, infatti, è stato multato per 5.000 euro, mentre il proprietario delle bombole è stato sanzionato con 'solo' 1.333 euro.

In questo caso, come detto, più che la truffa a venir punita è stata la pericolosità del gesto. Le bombole a uso domestico, infatti, si comportano diversamente dagli impianti gpl installati sulle automobili e rifornire le prime come se si trattasse di una normale vettura è estremamente pericoloso.

  • shares
  • Mail