Nuova Hyundai i20: attacco al segmento B

Protagonista dello stand Hyundai al Salone di Parigi 2014 è la nuova i20, anteprima mondiale anche per due nuovi motori turbo T-GDI della famiglia "Kappa" e il nuovo cambio 7DCT a doppia frizione

Nuova Hyundai i20 al Salone di Parigi 2014 live

Ormai i coreani di Hyundai ci hanno abituato a colpire pesante quando decidono di entrare definitivamente in un segmento. Detto e ridetto di quanto siano cambiati i loro modelli rispetto a quelli di 10, 15 anni fa, non fa quasi più notizia l'arrivo sullo stand Hyundai del gran capo Volkwagen Winterkorn: l'appuntamento si ripete ormai ad ogni salone, ci sarebbe quasi da rimanerci male del contrario. E' invece una novità la presenza di Zetsche che è parso più interessato alla possibile concorrenza dell'H350 nei confronti del Mercedes Sprinter.

Ecco allora la nuova Hyundai i20, che si presenta con tutte le carte in tavola per fare numeri. Il nuovo design abbandona ogni tentativo di eccentricità: il risultato è una linea che forse non fa innamorare follemente ma che difficilmente non piace. L'influenza tedesca si sente sempre di più, e tutto sommato è in linea con quanto ci si aspetta. Se i tedeschi vendono, i coreani si adeguano, e non lo diciamo a caso: la sede europea di Hyundai è a Francoforte, i capi del design sono Peter Schreyer e Thomas Bürkle mentre chi dirige le operazioni del settore powertrain è Jurgen Grimm.

E' invece inglesissimo Allan Rushforth (COO Hyundai Motor Europe) che sembra un po' gettare acqua sulle intenzioni bellicose di Hyundai nonostante i 22 nuovi modelli entro il 2017. Dopo aver puntato sulla qualità, ora è venuto il momento di puntare l'accento sul valore offerto dalle vetture. E nonostante i successi ottenuti fino ad oggi, afferma che Hyundai continua ad essere un'azienda che ha un atteggiamento umile e modesto: no, le grandi big tedesche al momento non sono nel mirino. Ci sarà da credergli?

Andrea Crespi, Managing Director Hyundai Italia, ha le idee chiare. Con Getz e le prime versioni di i20, le vendite sono state positive, con la nuova i20 punta a fare decisamente di più. Quanto? L'obiettivo è chiaro: Hyundai punta ad essere "protagonista del segmento B" grazie ad un valore che supera le aspettative, al nuovo design, all'abitabilità ed al piacere di guida che non deve mai mancare. Quattro ingredienti promessi che non mancheremo di verificare quando avremo la possibilità di provarla.

Per quanto riguarda il nostro mercato, precedenza alla 5 porte mentre la 3 porte arriverà più avanti. Oltre alle novità benzina e diesel, subito una i20 a GPL così come la versione superaccessoriata studiata appositamente per il lancio. Le premesse quindi ci sono tutte e, anche se non abbiamo ancora i dettagli sul prezzo, c'è da scommettere sarà particolarmente competitivo.

Nuova Hyundai i20: tutte le caratteristiche e le novità

Nuova Hyundai i20 al Salone di Parigi 2014 live

Hyundai al Salone di Parigi presenta in anteprima mondiale la compatta i20, due inedite motorizzazioni della famiglia “Kappa” e un nuovo cambio a doppia frizione 7DCT. Realizzata dal Hyundai Design Centre Europe di Rüsselsheim (Germania), la nuova Hyundai i20 nasce in Europa e ed è pensata per l'Europa secondo la più recente espressione del linguaggio stilistico Hyundai 'Fluidic Sculpture 2.0'.

La seconda generazione di i20 nasce sulla nuova piattaforma caratterizzata da un interasse di 2.570 mm, quindi 4,5 cm più lunga della prima versione, per offrire maggiore spazio a bordo e un migliore handling. Cresce anche lo spazio a bordo, dedicato alle gambe sia davanti che dietro, mentre la capacità di carico arriva a 326 litri con i sedili posteriori in posizione verticale.

La nuova Hyundai i20 Misura 4035 mm di lunghezza, e si distingue per la nuova griglia esagonale frontale con cornice cromata che rispetto al passato è posizionata più in basso. Il frontale si presenta con una striscia orizzontale scura, che unisce i gruppi ottici anteriori e caratterizza lo sguardo insieme ai fari diurni a Led. Anche il posteriore adotta gruppi ottici con Led che si estendono in orizzontale. Sulla fiancata è stata inserita una modanatura protettiva in abbinamento al montante posteriore in nero lucido.

Anteprima mondiale al Salone di Parigi anche per due nuove motorizzazioni Hyundai turbo T-GDI; un 1.0 turbo tre cilindri ad iniezione diretta della serie “Kappa” che sarà montato sulla i20 per il 2015 e un 1.4. Il 998 cc è un tre cilindri turbo a iniezione diretta capace di 120 Cv e 172 Nm di coppia.

Il secondo motore che Hyundai presenta in occasione del Salone di Parigi 2014 è il 1.352 cc T-GDI montato al Salone di Parigi sul prototipo i30 a metano (CNG) in grado di erogare 117 CV e 206 Nm di coppia con emissioni CO2 di soli 87 g/km. Valori ottenuti anche grazie all'accoppiamento con il nuovo cambio 7DCT a doppia frizione a secco e sette rapporti, il primo sviluppato direttamente da Hyundai.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: