Toyota C-HR e FCV al salone di Parigi 2014 Live

Lo stand Toyota è incentrato sul tema della mobità alternativa: la FCV viaggia ad idrogeno e la i-ROAD è un triciclo destinato all'ambito cittadino. Ma tutti i riflettori sono puntati verso la C-HR.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:30:"Le immagini dallo stand Toyota";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:1968:"

Toyota non resta indifferente alle potenzialità del segmento C-SUV e qui al salone di Parigi introduce la C-HR, concept car ad alimentazione ibrida e primo modello a lanciare il nuovo linguaggio stilistico. Il SUV è lungo 4.35 metri, largo 1.85 metri ed alto 1.50 metri. La misura del passo è di 2.64 metri, ad espressione di una piattaforma completamente nuova ed a cui l’azienda giapponese riconosce ‘un baricentro più basso ed una maggiore rigidità strutturale’.


Toyota non ha per il momento fornito indicazioni riguardo la piattaforma ibrida, ma questa viene descritta come ‘più leggera e compatta rispetto alla precedenti, capace di garantire un significativo miglioramento dei consumi’. La strategia elaborata dal marchio a favore della mobilità alternativa non prescinde dall’alimentazione fuel cell. Questa piattaforma è utilizzata dalla berlina FCV concept, modello non ancora definitivo ed atteso sul mercato (anche in Europa) dal 2015.


I serbatoi dell’idrogeno – nei quali la pressione d’esercizio può raggiungere i 700 bar – si trovano sotto il pianale e favoriscono così la distribuzione dei pesi, mentre nel vano anteriore sono collocati il motore elettrico, il sistema di controllo elettronico ed il convertitore di potenza. Quest’ultimo si rivela più compatto e leggero, in virtù del maggior voltaggio prodotto dalle batterie (anch’esse posizionate sotto il pianale). Lo stand ospita anche la i-ROAD, triciclo elettrico che abbiamo recentemente provato su strada.

";i:2;s:198:"

Le immagini dallo stand Toyota






";}}

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: