In 5/6 anni Tesla lancerà la sua prima auto a guida autonoma

Le prime tecnologie verranno introdotte già nel 2017, probabilmente grazie alla nuova berlina di fascia media. Elon Musk lascia poi intendere come un accordo con Toyota sia nell'aria.

2014_elon_musk

Tesla ha bisogno di 5 o 6 anni per ultimare il suo pacchetto di tecnologie per la guida autonoma. I primi dispositivi saranno comunque introdotti dalla Model 3 (attesa sul mercato nel 2017), che porterà all’esordio alcuni sistemi utili per sgravare il conducente dagli oneri più dispendiosi ed affaticanti. Lo ha confermato direttamente Elon Musk, fondatore e amministratore delegato dell’azienda californiana, secondo cui

la funzione di guida autonoma è destinata ad essere presente sulle nostre automobili, probabilmente nel giro di 5 o 6 anni. Il sistema ed il suo software verranno programmati da Tesla, ma utilizzeremo certamente sensori e componentistica di fornitori

Il manager di origine sudafricana ha poi indicato che Tesla lavorerà di concerto con altre aziende giapponesi per aumentare la popolarità commerciale delle automobili elettriche. Fra i partner è inclusa Toyota, a cui Musk ha recentemente strizzato l’occhio: è degli scorsi giorni una sua dichiarazione alquanto possibilista in merito ad una nuova collaborazione, successiva all’esperimento tentato nel 2012.

Nel luglio 2010 i due marchi strinsero una partnership e firmarono l’accordo per mandare in produzione due anni più tardi una RAV4 a zero emissioni, equipaggiata con il pacco batterie, i sistemi elettronici ed il powertrain della Model S. Intervenuto da Tokyo – dove in questi giorni è previsto il lancio proprio della Model S –, l’imprenditore 43enne si è detto “non sorpreso se nel giro di due o tre anni raggiungeremo un nuovo e più interessante accordo con Toyota”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: