BMW: depositati i brevetti per il turbo elettrico

BMW electric turbocharger

Il forum d’appassionati F30Post è entrato in possesso di alcune immagini raffiguranti il nuovo turbo elettrico BMW, ovvero un sistema di sovralimentazione brevettato che utilizza un piccolo motore elettrico per muovere la turbina. L’electric turbocharger minimizza il turbo lag grazie alla presenza di due frizioni, che a loro volta sferzano la turbina quando i giri del motore non sono elevati. I futuri motori turbo dell’elica garantiranno quindi un’erogazione piena e corposa anche a bassa velocità e a regimi “da passeggio”, condizioni finora critiche e altamente nocive per la soupplesse di marcia.

Il sistema agisce anche da alternatore e ricarica la batteria quando non viene premuto il pedale del gas; svolge inoltre la funzione di wastegate, ovvero impedisce al turbo di girare troppo velocemente. Secondo precedenti indiscrezioni, l’electric turbocharger verrà introdotto sul nuovo motore sei cilindri bezina tri-turbo 3.3 della M3: una turbina meccanica di minori dimensioni aiuterà ai bassi regimi, una più grande sarà efficace agli alti mentre il turbo elettrico metterà a disposizione Nm quando si tiene l’ago nella prima sezione del contagiri. Questo motore dovrebbe erogare una potenza massima di circa 450 CV.

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: