1,55 miliardi per non comprare Fiat

Da una parte, i vertici e gli azionisti Fiat devono essere piuttosto soddisfatti per l’accordo raggiunto con General Motors. Dall’altra parte, non deve essere lusinghiero essere rispettivamente dirigenti e proprietari di una azienda per la quale qualcuno è disposto a sborsare 1,55 miliardi di € non per comprarla, ma per non correre il rischio di

di Ruggeri

Da una parte, i vertici e gli azionisti Fiat devono essere piuttosto soddisfatti per l’accordo raggiunto con General Motors. Dall’altra parte, non deve essere lusinghiero essere rispettivamente dirigenti e proprietari di una azienda per la quale qualcuno è disposto a sborsare 1,55 miliardi di € non per comprarla, ma per non correre il rischio di essere obbligato a comprarla.

Entro una settimana GM verserà a Fiat 1 miliardo di €, gli altri 550 milioni di € arriveranno entro 90 giorni. Fiat Auto ritorna ad essere tutta Italiana. La grossa iniezione di denaro è positiva per Fiat. Non così, forse, lo scioglimento di tutte le joint venture, compresa Powertrain, che consentiva a Fiat e GM di ridurre i costi di produzione.

GM manterrà la comproprietà della tecnologia JTD, e a ricevere motori diesel prodotti dalla Fiat (ma non potrà produrre motori JTD fuori Europa per importarli in Europa). Continuerà anche lo sviluppo congiunto delle attuali piattaforme (come quella che verrà utilizzata nella prossima generazione della Fiat Punto).

Ultime notizie su Fiat

FIAT viene fondata nel 1899 a Torino. L’acronimo FIAT significa Fabbrica Italiana Automobili Torino. Giovanni Agnelli fu aiutato nell’idea di avviare un’azienda automobilistica da numero [...]

Tutto su Fiat →