Prova del nuovo Michelin Primacy 3

Il nuovo pneumatico Michelin Primacy 3

di Ruggeri

Michelin introdurrà nel 2012 il nuovo pneumatico Primacy 3; su invito di Michelin abbiamo avuto l’occasione di testarne la validità all’interno del Circuito Ricardo Tormo di Valencia. La casa francese ha lavorato in collaborazione con il VUFO, società che raccoglie ogni anno dati di migliaia di incidenti stradali, per avere il maggior numero di informazioni possibili al fine di progettare un nuovo pneumatico leader nella sicurezza stradale.

Secondo questi studi il 70% di tutti gli incidenti automobilistici avviene su strade con fondo asciutto, mentre il 60% in aree urbane a velocità ridotta. Partendo da questi dati Michelin ha realizzato una gomma con una nuova mescola ed un innovativo sistema di tasselli autobloccanti il cui compito è quello di garantire una performance elevata di tenuta, sia in frenata che in curva, mantenendo una durata ottimale del pneumatico e riducendo i consumi.

Un obiettivo non facile da raggiungere eppure ci sono riusciti, infatti il nuovo Michelin Primacy 3 vanta oggi le migliori performance in 3 differenti fattori: tenuta in curva sul bagnato, frenata su fondo stradale asciutto e frenata su fondo bagnato. I test sono stati effettuati dal TÜV, il quale ha confermato l’effettiva validità del prodotto. La nuova gomma permette al veicolo di arrestarsi 1,5 metri prima delle concorrenti sul bagnato e 2,2 metri sul fondo asciutto. Oltre alla riduzione dello spazio di frenata il nuovo pneumatico offre anche una aderenza in curva su fondo bagnato maggiore e un risparmio di carburante di circa 70 litri durante la vita dello pneumatico, che dovrebbe durare circa 50.000 Km.


Michelin Primacy 3
Michelin Primacy 3
Michelin Primacy 3

Durante i nostri test sul tracciato di Valencia il Primacy 3 ha mantenuto le promesse, durante la giornata si sono svolte 3 prove simulate per dimostrare gli effettivi pregi del prodotto.

Nella prima prova abbiamo toccato con mano l’effettiva riduzione di spazio di frenata su fondo stradale bagnato. Saliti in auto ci veniva chiesto di raggiungere i 90 Km/h e poi frenare bruscamente in rettilineo, spingendo freno e frizione, fino ad arrestare completamente la vettura. Il tutto a bordo di due Volkswagen Passat 2.0 Tdi: la prima equipaggiata con il Primacy 3 mentre la vettura gemella con un pneumatico di altra marca. Entrambe le misure degli pneumatici erano 205/55 R 16. Grazie ad un apposito GPS ci è stato provato in diretta l’effettivo spazio di arresto ridotto di circa 1,5 metri in favore del Primacy 3.

Nella seconda prova ci è stato chiesto di provare la frenata su fondo asciutto a bordo di due BMW 318d equipaggiate con la misura 225/45 R17. Questa volta la velocità massima era di 100 Km/h e anche qui grazie al GPS lo spazio di frenata rilevato tra il Michelin e la concorrenza c’è stato. C’è da dire che, come detto prima, ci veniva chiesto di fermare il veicolo usando unicamente la leva del freno tenendo la frizione completamente schiacciata. Ad onore del vero abbiamo disobbedito un paio di volte a questa richiesta, visto che si stratta di qualcosa di “innaturale” per chi guida decentemente, e abbiamo notato che il divario tra la concorrenza e la Michelin si abbassava di un pelo.

Nella terza prova invece abbiamo avuto modo di testare la tenuta di strada in curva su fondo bagnato all’interno di un circuito ad anello a bordo di una Mercedes Classe E 220. Questo test è stato davvero illuminante, la differenza tra le due vetture si è sentito dopo mezzo giro di pista. La Mercedes gommata Michelin si è rivelata da subito più controllabile e meno soggetta al sottosterzo della concorrenza, con la quale andava continuamente corretta la traiettoria.

In conclusione il nuovo Michelin Primacy 3 mantiene le promesse garantendo ottime performance in ogni fattore, la nuova mescola abbinata all’innovativo sistema di tasselli autobloccanti lavora alla perfezione e garantisce un incremento della sicurezza. La nuova gomma Michelin sarà disponibile da febbraio 2012 in una gamma di misure dai 15 ai 18 pollici per ricoprire da subito circa 85% del mercato e successivamente verrà ampliata la gamma per ricoprire il 100% del mercato.

Michelin Primacy 3
Michelin Primacy 3
Michelin Primacy 3
Michelin Primacy 3
Michelin Primacy 3

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →