Volkswagen: il divorzio con Suzuki ne limiterà i piani di crescita

Secondo alcuni analisti il divorzio tra Volkswagen e Suzuki limiterà i piani di crescita dei tedeschi in Asia


Proprio nel giorno in cui alcuni influenti analisti di mercato hanno annunciato il possibile sorpasso che porterà Volkswagen ad essere il costruttore numero uno al mondo a fine anno, arriva l’opinione di altri esperti che raffreddano un po’ gli entusiasmi. Il mancato decollo del matrimonio tra Volkswagen e Suzuki frenerà la crescita tedesca in Asia, si legge su Bloomberg.

La contraddizione tra le due analisi è solo apparente: se oggi VW gode di ritmi di crescita invidiabile, è altrettanto vero che il rischio sul lungo termine di perdere potenziali posizioni in certe regioni del mondo è quantomeno concreto. Suzuki ha un grosso bacino di mercato e solide partnership industriali in molti paesi in via di sviluppo del continente asiatico, India in testa.

Tra le conseguenze ci potrebbe essere secondo l’autorevole voce di Moody’s un declassamento del rating sul credito VW, attualmente classificato A3, il quarto livello più elevato in assoluto nella scala dell’agenzia. Per lo stato attuale dell’alleanza con Suzuki, ormai giunta alle dispute legali per la separazione, “è probabile che Volkswagen sviluppi autonomamente una compatta entry-level per i mercati asiatici, secondo Moody’s. Né Volkswagen né Suzuki hanno commentato ufficialmente le affermazioni odierne di Moody’s.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →