Citroën: in arrivo l’erede della C2 e tre novità in gamma DS

Citroën è al lavoro su quattro ambiziosi nuovi progetti: ecco tutti i dettagli


Secondo quanto riportato oggi dagli inglesi di Car, Citroën è al lavoro su quattro progetti per altrettanti modelli di serie. Uno di questi risponde al nome interno di 3 CV, etichetta dietro cui si nasconde l’erede della C2, una proposta da collocare a metà strada tra le attuali C1 e C3.

Stando a quanto scritto dalla rivista d’Oltremanica, questa nuova piccola combinerà l’originalità della Ami 6 (da cui proviene anche il soprannome 3 CV) con l’abitabilità della 2 CV. “Sarà un modello tutto improntato alla ricerca del benessere degli occupanti”, ha anticipato Jean-Marc Gales, numero uno di Peugeot-Citroën.

La nuova compatta francese “regalerà spazio in abbondanza ai passeggeri e rappresenterà un vero e proprio style statement in linea con la migliore tradizione del marchio”, come ha spiegato Gales a Car. Per il resto il manager non ha fornito ulteriori dettagli, ma secondo indiscrezioni, la 3 CV (in rampa di lancio per il 2013) potrebbe essere la prima piccola ibrida della casa francese.

Visto il successo raggiunto dalla DS3 (100.000 unità in 18 mesi di commercializzazione) e la positiva accoglienza riservata dalla critica alle più recenti DS4 e DS5, appare naturale che Citroën punti ad ampliare la sua offerta nel settore premium del mercato. E proprio la capostipite della linea DS si prepara ad allargarsi con due appetitose varianti sul tema.

Una di queste sarà una versione ancor più radicale della DS3 Racing, attesa per il 2012. L’altra è la variante cabriolet, che sarà caratterizzata da una scelta progettuale del tutto simile a quella della 500 C, con le imposte del padiglione confermate per contenere i costi di produzione e al contempo garantire una rigidità strutturale paragonabile a quello della berlina d’origine. Questo modello dovrebbe vedere la luce negli stabilimenti Magna di Graz.

Accanto alle nuove piccole DS ci sarà poi posto anche per un SUV medio su base DS4 e per un modello di punta da porre al di sopra della DS5. Derivata dalla concept Metropolis, quella che molto probabilmente sarà una filante berlina, avrà una lunghezza intorno ai 490 cm e rappresenterà il tentativo di far dimenticare il fiasco della C6. Qualora dovesse riuscirci, sarà la consacrazione definitiva della gamma DS come credibile alternativa in tutti i segmenti del mercato premium.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →