Prezzi benzina: verde e diesel scendono

Praticamente tutte le compagnie hanno effettuato un ribasso, ma la situazione potrebbe cambiare

benzina9maggio

Il mese di agosto è stato solitamente contraddistinto da furiosi rialzi dei prezzi dei carburanti, per poter guadagnare maggiormente con il classico esodo per le ferie, questo 2014 ha segnato (fortunatamente) un’importante controtendenza, rispetto alla consuetudine. E’ stato un periodo positivo per i costi alle pompe di benzina, visto che praticamente tutte le compagnie hanno effettuato un ribasso dei prezzi, in particolare nel corso di quest’ultima settimana, partendo dal market leader Eni, per poi proseguire con Esso, Ip, Q8 e Shell.

Leggi anche: Mercato auto Europa, chi scende e chi sale

Questo è avvenuto, nonostante le quotazioni internazionali non siano cambiate particolarmente, rispetto all’inizio del mese: 534 euro per mille litri di benzina e 570 euro per il gasolio. Nei prossimi giorni, però, la situazione potrebbe subire delle variazioni in senso negativo, a causa del forte deprezzamento dell’euro, che impedirà di assorbire eventuali oscillazioni delle quotazioni. Tornando ai dati odierni, la rilevazione di Staffetta Quotidiana prevede un prezzo medio del servito della benzina a 1,840 euro al litro e del diesel a 1,724 euro/litro.

La compagnia più economica per la verde è Ip con 1,839 €/l e per il diesel è Esso a 1,724 euro/litro, mentre le più care sono Tamoil sulla benzina (1,867) e Q8 sul gasolio (1,747). Secondo le rilevazioni del sito prezzibenzina.it, il distributore italiano con i prezzi più bassi è l’area di servizio Le Fonti Est sulla A14, ad Acquaviva delle Fonti (BA), con la verde a 1,533 €/l ed il diesel a 1,423. Il prezzo più economico per il Gpl lo troviamo a Reggiolo (RE) con 0,456 euro/litro, mentre il metano meno caro lo si può acquistare al Carrefour di Como a 0,839 euro/kg.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail