Corvette Stingray: con il Model Year 2015 arriva la Valet Mode

Il Performance Data Recorder della Corvette Stingray si arricchisce della funzione Valet Mode: in tal modo chi guida può registrare come viene utilizzata la propria automobile quando non è nelle sue mani.

Gli acquirenti della Corvette Stingray in versione 2015 potranno contare anche sulla nuova funzione Valet Mode, utile per valutare comportamenti inadatti del parcheggiatore (valet) a cui affidate la vostra automobile. L’opzione Valet è al momento disponibile negli Stati Uniti e costa 1.795 dollari, cifra che include anche il sistema di navigazione satellitare ed il Performance Data Recorder.

Leggi anche: dopo 33 anni ritrova la Corvette rubata

Attivando la modalità Valet Mode entrano in funzione il microfono ed un sistema di raccolta video, che registrano in quale maniera viene trattata l’automobile: il conducente può infatti scoprire dati quali ad esempio la velocità, l’accelerazione laterale ed anche se è stato messo in funzione l’impianto audio. Il sistema disabilita poi l’impianto di intrattenimento e chiude in automatico i vani porta-oggetti. Il Performance Data Recorder è stato messo a punto dalla stessa azienda che ha sviluppato il modulo per la raccolta dati impiegato da Corvette Racing.

Il PDR della Stingray prevede una telecamera HD montata internamente, un microfono ed un sistema per la raccolta dei dati, posizionato nel porta-oggetti e che registra fino a 200 minuti su una scheda SD da 8 gigabytes. Funzionalità di questo tipo aiuteranno i proprietari di un’automobile a tutelarsi da situazioni spiacevoli, come ad esempio quella denunciata dal proprietario di una Ford Mustang: il suo meccanico ha guidato in zona rossa ed in prima marcia per 5 miglia!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: