In India gli aquiloni sono pericolosi per gli automobilisti e vietati. Ecco perchè.

I ragazzini indiani sono soliti giocare con aquiloni denominati maanja nool, dai fili rivestiti con frammenti di vetro. Queste armi hanno causato incidenti e feriti e sono vietate in alcune zone del paese, in quanto ritenute troppo pericolose.

aquilone

Le autorità del distretto di Chennai (India) hanno confermato il divieto assoluto di utilizzare aquiloni, ritenuti troppo pericolosi per animali, passanti ed automobilisti. Tale misura può sembrare in realtà decisamente rigida e severa, ma nella regione è abitudine utilizzare gli aquiloni – denominati in questo caso maanja nool – per combattere contro vicini di postazione: sui fili vengono applicati frammenti di vetro, da utilizzare come arma per mandare ko il velivolo di un avversario. Questo passatempo è comune in Afghanistan, Bangladesh, Cile, India, Nepal e Pakistan.

D’ogni modo – come riferisce il sito The Hindu – molti fra gli aquiloni abbattuti hanno causato feriti, incidenti e persino alcuni decessi, obbligando così le autorità a bandire uno fra i passatempo preferiti dai bambini locali. Il primo divieto venne stabilito nel 2009, ma due associazioni di settore hanno recentemente invitato le autorità a ritornare sui propri passi: Chennai Kite Manufacturers e Sellers Association hanno sottolineato come l’industria degli aquiloni generi ricavi annui pari a 2 milioni di dollari e come vada punito solo chi utilizza l’aquilone per combattere, in maniera da non penalizzare tutti i bambini.

Il sito Audubon si è recentemente occupato della vicenda ed ha rivelato che i maanja nool hanno ucciso 2 bambini nel 2009 ed uno scooterista nel 2012, mentre un gruppo di veterinari ha denunciato di aver curato oltre 1.500 volatili. Nello scorso gennaio il governo dello Rajasthan proibì di utilizzare aquiloni dalle 6 alle 8 di mattina e dalle 17 alle 21. I trasgressori rischiano una multa oppure l’arresto.

  • shares
  • Mail