Costruisce 365 metri di strada per aggirare i lavori in corso

Mike Watts si improvvisa costruttore e realizza 365 metri di strada, con i quali evita ai pendolari una lunga deviazione. Chi transita deve pagare 2 sterline e fermarsi ad un casello. Peccato che l'uomo non abbia chiesto i permessi!

handmade_booth_somerset

Nello scorso febbraio una frana trascinò a valle parte della statale A431, che unisce i comuni inglesi di Bath e Bristol. Le autorità non hanno dimostrato particolare solerzia nel riparare il danno: ancora oggi gli automobilisti sono obbligati ad allungare il viaggio di circa un’ora ed a percorrere un lungo giro alternativo. La più incredibile soluzione per ovviare a tale problema è stata elaborata da un imprenditore locale, che ha costruito a proprie spese i 365 metri di strada necessari per riallacciarsi alla strada principale. Della vicenda si è occupato anche il The Guardian.

Guarda anche: presso i nostri caselli si verificano episodi come questo

Mike Watts, titolare della Kelston Toll Road Limited, ha quindi asfaltato parte di un campo ed eretto un piccolo casello; ai pendolari chiede un obolo di 2 sterline (poco più di 3 euro), necessario per ritornare nelle 150.000 sterline spese per realizzare tutta l’infrastruttura. Watt ha stabilito in 1.000 macchine al giorno la quota minima per raggiungere il pareggio economico, ma nella prima domenica di apertura non sono transitate più di 600 vetture. La strada è stata costruita in meno di un mese e resterà priva di cordoli ed asfalto, al posto del quale si trova un elemento base che di solito viene applicato prima di stendere l’asfalto.

L’idea gli è stata suggerita dalla moglie, con cui gestisce una caffetteria e due negozi di gadget. Watts ha prima dovuto stringere un accordo con il proprietario del campo e poi assegnare l’appalto, ma fra non molto si troverà di fronte anche gli amministratori locali: per costruire la strada non ha chiesto alcun permesso!

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: