V-Charge: l'automobile elettrica si parcheggia e ricarica da sola

L'aeroporto di Stoccarda è il primo in cui viene collaudato il sistema V-Charge, che rende automatica l'operazione di parcheggio: l'auto parcheggia da sola e ricarica allo stesso tempo le batterie.

parcheggio

Il consorzio denominato V-Charge sta lavorando ad un sistema capace di assicurare una sorta di indipendenza alle automobili elettriche, capaci in tal modo di parcheggiare in maniera autonoma e di avvisare il conducente quando la carica delle batterie è completa. V-Charge rappresenta la contrazione di valet parking and charging ed ha quali ‘padri costituenti’ Bosch e Volkswagen, ma nel progetto sono coinvolti anche ricercatori britannici, italiani, svizzeri e tedeschi.

Leggi anche: all'aeroporto di Dusseldorf il parcheggio è automatizzato

Gli attori coinvolti vogliono di fatto ‘scollegare’ il conducente dalle operazioni di parcheggio. In che modo? Sviluppando una sorta di estensione del concetto di automobile a guida autonoma. Il V-Charge prenderà in consegna una vettura all’ingresso di un parcheggio, la guiderà in automatico verso un piazzola libera ed avviserà poi il conducente (tramite una specifica app) appena la ricarica sarà completa, di modo che non perda tempo nell’aspettare che le batterie raggiungano la soglia del 100%.

Il sistema è al momento in fase di sviluppo presso l’aeroporto tedesco di Stoccarda e potrebbe esordire in forma definitiva già nel 2015, quando i ricercatori avranno cioè risolto gli ultimi problemi di messa a punto: in questo momento il V-Charge non si dimostra preciso a sufficienza per evitare contatti o toccatine.

  • shares
  • Mail