Lotus Cortina: la prova di Fifth Gear

Fifth Gear prova un’altra leggenda del passato: la Lotus Cortina

Bianca con l’inconfondibile striscia in Sherwood Green. La Lotus Cortina del 1963, antesignana delle tante berline vitaminizzate che oggi esistono sul mercato, si poteva comprare solo così. Nata sulla base di una tranquilla e popolarissima tre volumi che per anni è stata portabandiera di Ford of Britain, la Cortina firmata dalla Lotus aveva poco a che spartire con il modello di partenza. Fifth Gear le ha dedicato un servizio nell’ambito della rubrica Legends.

Sterzo, sospensioni e soprattutto motore: niente è stato più come prima dopo il sapiente lavoro di affinamento condotto dagli uomini di Chapman sull’innocua Cortina. Il suo 1.6 bialbero erogava 105 CV, più del doppio della potenza di cui disponeva il 1.2 del modello Ford. E soprattutto sfoderava un carattere molto, molto sportivo. Le prestazioni? 0-100 in poco più di 10 secondi e velocità massima di 174 km/h. Numeri di assoluto rilievo per i primi anni ’60.

Le performance della Lotus Cortina non venivano solo dai cavalli, ma anche dal lavoro di riduzione del peso, come su ogni creazione con lo zampino di Colin Chapman: le portiere e il cofano motore della berlina inglese furono realizzate in alluminio e consentirono un risparmio pari a 20 kg. Il modello Ford era già in partenza il più leggero della sua categoria.

Tra le altre importanti modifiche apportate da Lotus, non va poi dimenticata la sostituzione del cambio di serie con quello della Elan, che contribuiva al livello del “pacchetto” complessivo con la sua rapportatura ravvicinata e una precisione da sportiva vera. Come del resto erano lo sterzo, la tenuta, la stabilità e l’handling.

La Cortina nel corso degli anni ’60 si cimentò anche nei rally. Pur riuscendo a mettere in campo buone prestazioni, la berlina soffriva di un’eccessiva fragilità delle sospensioni postieriori, soggette a cedimenti sui fondi accidentati. Non certo l’ideale per una vettura da rally. Il problema fu risolto con l’abbandono delle sospensioni Lotus: tra il ’66 ed il ’67, la Cortina vinse un Acropoli, un RAC e un Rally di Svezia.

Bella da guidare, legata a doppio filo al mondo delle gare, capostipite delle Ford sportive che dopo la Escort Mexico prenderanno la sigla RS. Tutti motivi per promuovere la Lotus Cortina nella cerchia delle Fifth Gear Legends.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Video

I video più interessanti e divertenti del mondo auto: i video ufficiali dai costruttori, le nostre prove su strade, i video amatoriali divertenti da condividere, ecco un modo per scoprire il mondo delle quattro ruote a 360 gradi!

Tutto su Video →