Mazda MX-5: la Miata diventa una Rat Rod V8

Una Mazda MX-5 trasformata in una Rat Rod con motore V8: ecco la folle realizzazione d'oltreoceano.

Mazda MX-5: la Miata diventa Rat Rod

Gli appassionati di Mazda MX-5 sono tantissimi, in tutto il Mondo, ma trovare un appassionato della roadster del Sol Levante che sia anche innamorato delle Rat Rod non è di certo facile. Le Rat Rod sono delle particolari vetture modificate per sembrare dei ferri vecchi arrugginiti e maltrattati, pur nascondendo una grandissima cura nell'allestimento con modifiche studiate fin nei minimi particolari. Chi costruisce Rat Rod spesso utilizza solo la carrozzeria posteriore della vettura originale, modificando il telaio per abbassarlo e montando così un motore più grande e potente dell'originale, lasciando la parte del muso totalmente spoglia, senza paraurti, passaruota o cofani a nascondere il motore, mettendo in evidenza la curatissima meccanica dell'auto.

Queste foto, provenienti dal sito canadese Autofocus, mostrano l'estrema cura che Tommy Reichelderfer, proprietario dell'auto, ha avuto in questa particolarissima elaborazione. Prima di tutto è stato montato un motore V8 da 302 pollici cubici, ovvero 5.0 litri, preso da una Ford del 1932, adattando di conseguenza cambio e trasmissione. La modifica ha reso necessario l'aggiormanto delle sospensioni anteriori, con la Mazda MX-5 V8 che ha così modificato il camber delle ruote, come si addice ad una vera JDM.

Mazda MX-5: tutte le foto della Miata Rat Rod con motore V8

Fanali supplementari old style si abbinano così ad un radiatore dal look classico e ad una carrozzeria completamente sverniciata con metallo a vista. Semplificato notevolmente anche l'interno, con il cruscotto che è stato completamente eliminato e sostituito da un pannello che regge il pulsante d'accensione, il contagiri ed il contachilometri. Un roll bar migliora la sicurezza, mentre i passeggeri possono sedersi su due sedili da corsa Sparto con cinture a quattro punti.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: