Whelen Southern Modified Tour: l'incredibile scontro fra due piloti

Burt Myers tocca Tim Brown e lo priva della vittoria. Brown però escogita la vendetta e si sfoga nella gara successiva, prendendo di mira l'avversario ed usando la sua vettura come una sorta di ariete.

Il termine scontro è ricorrente nel mondo delle competizioni su quattro ruote. Lo abbiamo visto di recente in Formula 1, quando Felipe Massa ha urtato contro Kevin Magnussen e si è ritrovato in un batter di ciglia con le ruote per aria. Non immaginavamo però di utilizzare la parola scontro anche per descrivere quella che va intesa a tutti gli effetti come una faida, un duello rusticano, verificatosi domenica presso l’anello di Bowman Gray (North Carolina).

Guarda anche: in Inghilterra scende in pista una Volkswagen Polo di serie

Qui era in programma un appuntamento della serie Whelen Southern Modified Tour, declinazione a livello regionale del campionato NASCAR ed a cui partecipano vetture da circa 650 CV. Coinvolti nella disputa sono Tim Brown e Burt Myers. Il primo è anche leader della classifica generale, e non ha tollerato che l’avversario lo abbia urtato nel corso di una gara precedente: l'incidente gli è costato una sicura vittoria. Dopo qualche giro Brown ha aspettato che sopraggiungesse Myers e lo ha prima bloccato, poi gli ha impedito di dileguarsi ed infine ha iniziato a colpirlo, scatenando la risposta dell’antagonista e la reazione esaltata del pubblico.

I commissari hanno prima fermato la gara, poi sono entrati in pista ed hanno chiesto addirittura l’intervento addirittura di alcuni agenti, per fermare una situazione del tutto scappata di mano. Cogliamo l’occasione per ricordarvi che potete inviare notizie, video e fotografie all’indirizzo suggerimenti@autoblog.it, che siano esse di prototipi camuffati o riguardanti – come in questo caso – episodi più divertenti.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: