Toyota: posticipata la consegna di 23.000 vetture per colpa della fuliggine

Il guasto ad una acciaieria provoca danni enormi alla vicina Toyota: 23.000 automobili vengono sporcate dalla fuliggine e saranno pronte per la consegna solo fra un mese.

cars_at_port

Toyota ha dovuto posticipare la consegna di ben 23.000 automobili, ferme al porto di Nagoya e molte delle quali in attesa di essere imbarcate verso lidi non nazionali. Il motivo del ritardo non è legato a questioni di sicurezza o ad un possibile malfunzionamento, ma solo al danno provocato da un’acciaieria vicina: la fabbrica è rimasta vittima di un blackout e le sue ciminiere hanno sputato fuliggine grassa e catrame, sporcando tutte le auto parcheggiate a poca distanza.

Tremila vetture erano destinate al mercato interno, mentre 20.000 dovevano essere esportate. Un portavoce dell’azienda giapponese ha rivelato che le automobili saranno pronte fra un mese; resta invece il riserbo su quali modelli e quali mercati siano stati colpiti.

L’incidente si è verificato lo scorso 22 giugno – la notizia è trapelata nelle scorse ore –, quando l’impianto Nagoya Works è rimasto senza corrente ed i suoi amministratori hanno dovuto necessariamente bruciare il gas contenuto in una sorta di altoforno, causando in tal modo quella che l’azienda ha definito “una massiccia produzione di fumo”. Siamo curiosi di sapere a quanto ammonta il risarcimento. Ma soprattutto… il lucido sarà compreso?

  • shares
  • Mail