Stati Uniti: i SUV e le crossover diventano il tipo di carrozzeria più popolare. Scalzate le berline

Negli Stati Uniti i SUV ed i crossover diventano il genere di carrozzeria preferito dal pubblico: conquistano il 36.5% del mercato e staccano per la prima volta le berline.

cadillac_escalade

Nei primi cinque mesi del 2014 gli automobilisti statunitensi hanno acquistato più SUV e crossover che non berline. Il sorpasso rappresenta un evento storico, che fornisce la misura del successo raccolto dalle vetture con assetto rialzato. L’istituto IHS Automotive ha infatti stabilito che nel periodo gennaio-maggio i SUV ed i crossover hanno raggiunto una quota di mercato pari al 36.5%, maggiore rispetto al 35.4% delle berline. Cinque anni fa la percentuale dei SUV/CUV era ferma al 31.4%, ed è salita del 2.6% solo nell’ultimo anno.

Leggi anche: persino la Mitsubishi Lancer potrebbe diventare un crossover

La quota delle berline è invece rimasta grossomodo costante (era al 36.3% nel 2009), mentre hanno perso terreno i van (5.0% nel 2009 e 3.6% nel 2014), le coupé (4.5% nel 2009 e 3.4% nel 2014) e le convertibili, passate dall’1.6% del 2009 all’1.0% del 2014. Yahoo giustifica il sorpasso dei SUV e dei crossover con le numerosissime novità introdotte ad inizio 2014, come ad esempio le Chevrolet Tahoe, Jeep Cherokee e Nissan Rogue.

Questa considerazione non è certo sbagliata, ma il sorpasso è comunque figlio di una tendenza più radicata anziché della ‘semplice’ vivacità dovuta al periodo favorevole. Edmunds scrive invece che gli acquirenti di queste automobili sono attirati dalla posizione di guida più alta, dalla maggiore luce a terra, dall’abitacolo più generoso e da una capacità di carico in media superiore.

  • shares
  • Mail