Auto a guida autonoma: allarme FBI "Possono diventare armi letali"

La preoccupazione riguarda soprattutto i possibili conflitti a fuoco o gli attentati terroristici

google-car-prototype

L’auto a guida autonoma potrebbe essere la prossima frontiera dell’automotive ed, in particolare, Google sta lavorando ormai da anni per realizzarla e poterla poi introdurre sul mercato, finita tutta una serie di test possibili sulla sicurezza. In California è già stata emessa una legge per regolamentare queste vetture e da più parti arrivano giudizi positivi, perché potrebbe rendere la mobilità più efficiente. Però c’è anche un grido d’allarme ed è di quelli importanti, visto che è stato lanciato dall’FBI.

Leggi anche: Google Car, tutte le notizie su Downloadblog

Il quotidiano inglese ‘The Guardian’, infatti, ha ottenuto un report riservato dell’agenzia di investigazione statunitense, nel quale si parla delle auto a guida autonoma come possibili “armi letali”. In particolare, l’FBI è preoccupata perché “i malviventi potranno svolgere anche azioni che richiedono l’uso di entrambe le mani o senza guardare la strada – si legge nel report – cosa impossibile oggi”. Un caso a rischio è la possibilità di ingaggiare un conflitto a fuoco tra un sospettato e le forze dell’ordine.

Quello che più preoccupa, però, è l’eventualità dell’utilizzo di una di queste vetture per compiere un attentato terroristico: la Google Car potrebbe essere facilmente programmata per raggiungere un obiettivo sensibile e colpirlo. Il report dell’FBI non è, tuttavia, solo negativo, ma vengono messi in risalto anche gli aspetti positivi: ridurranno in maniera sensibile il numero di incidenti con veicoli impegnati in operazioni d’emergenza, l’arrivo di quest’ultimi a destinazione sarà più rapido e migliorerà anche l’operato delle forze dell’ordine, soprattutto negli inseguimenti.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: