Punti della patente persi, vincono i maschietti

Da quando nel luglio 2003 è entrata in vigore la patente a punti, una ricerca condotta da Quattroruote ha calcolato che il 78,3% delle violazioni è stato commesso da uomini.

Peggiore il dato sui punteggi che oltretutto rispecchia una recente indagine inglese: il 79,5% dei punti sottratti è stato decurtato da patenti intestate a uomini. Anche tenendo conto della maggiore presenza maschile sulle strade (20,2 milioni contro 15,1 milioni di donne), si evidenzia come i punti persi in media da ogni uomo siano quasi tre volte quelli tolti, in media, a ogni donna, che oltretutto, come dichiarano le assicurazioni causano anche meno incidenti...

Maschio al volante pericolo costante?

  • shares
  • Mail
50 commenti Aggiorna
Ordina: