Io Guido: la Fiat 500e nel servizio car sharing a Torino

La flotta del servizio car sharing torinese si compone da oggi anche della Fiat 500e, vettura disponibile in esclusica europea e limitata all'opzione Elettrico. Costa 4.05 euro all'ora e 54 cent al chilometro.

fiat_500e_torino

Vi abbiamo parlato negli scorsi mese dei servizi car sharing offerti da aziende private, come Car2go, ENI ed Autolib. La materia interessa anche a soggetti pubblici, che vogliono in tal modo fornire un servizio alternativo e dalle caratteristiche più vantaggiose. La città di Torino ha ad esempio evoluto il suo programma Io guido. Nel portfolio di vetture è da oggi disponibile anche la Fiat 500e, che potrà essere guidata solo da chi sceglie l’opzione Elettrico.

LA FIAT 500e VANTA LE MIGLIORI PERCORRENZE DEL SEGMENTO

Le altre due categorie sono denominate Classico (da e verso lo stesso luogo) e Andata (tragitto che finisce a destinazione), i cui clienti potranno scegliere fra 114 vetture di 9 modelli: sono le Alfa Romeo MiTo e Giulietta, Fiat 500, Panda, Panda 4x4, 500L, Freemont e Lancia Ypsilon. L’abbonamento minimo costa 59 euro ed ha validità annuale, ma è possibile anche pagare 19 euro ed utilizzare l’auto una tantum. Il servizio permette di muoversi nelle ZTL e nelle vie e nelle corsie riservate ai mezzi pubblici, di parcheggiare gratuitamente nelle zone blu e nei parcheggi GTT e di abbandonare la vettura scelta in uno dei 91 parcheggi, 75 dei quali entro i confini del capoluogo.

Il costo del tragitto viene determinato dalla somma fra le tariffa oraria (da 3.68 euro fra le 7 e le 22) e fra la tariffa al chilometro, a partire da 1.08 euro/chilometro entro i primi 100 (benzina compresa). In alternativa è possibile affittare l’auto per una giornata (da 57 euro), costo a cui si deve aggiungere la tariffa chilometrica (0.53 euro/km). La Fiat 500e costa invece 4.05 euro ogni ora (1.73 euro/ora fra le 22 e le 7) e 0.54 centesimi al chilometro.

  • shares
  • Mail