All'aeroporto di Düsseldorf il parcheggio è automatizzato

Un'azienda bavarese ha sviluppato una piattaforma che gestisce in automatico come e dove parcheggiare un'automobile. Si chiama Ray e viene sperimentata all'aeroporto di Düsseldorf.

L’aeroporto tedesco di Düsseldorf è il primo in cui viene installata la piattaforma denominata Ray, ovvero un sistema automatizzato che parcheggia la vettura del cliente e lo priva così dello stress legato alla necessità di trovare una piazzola libera. Il funzionamento è decisamente intuitivo. L’automobilista deve solo recarsi nell’apposito stallo e conservare la ricevuta emessa; alcuni sensori valutano poi le dimensioni dell’automobile e mettono in funzione una sorta di pinza, che solleva la vettura e la trasporta nel più vicino posto libero.

IL PREZZO DEL PARCHEGGIO SARA' CALCOLATO IN BASE ALLE DIMENSIONI DELL'AUTO?

La disposizione delle auto non è casuale: ciascuna vettura è sistemata più o meno lontano dalla porta d’accesso, in funzione di quanto lungo sarà il viaggio del suo proprietario. La piattaforma Ray è poi collegata al database dell’aeroporto e prepara la vettura in maniera del tutto automatica, grazie alla lettura del numero del volo. E se il conducente volesse fermarsi a bere un caffè?

Dovrà semplicemente entrare nella specifica app ed avvisare del suo ritardo. Ray è costruito dalla bavarese Serva e si rivela utile anche nella gestione degli spazi, dal momento che le corsie potranno essere in tal modo ridotte: la superficie utile potrà in tal modo aumentare del 60%, complice il fatto che gli automobilisti non dovranno più aprire le portiere per scendere dall’auto. Ray è al momento un progetto pilota e limitato al terzo piano del parcheggio interno all'aeroporto, dove sono ricavati 249 posti.

  • shares
  • Mail