Goodwood Festival of Speed 2014: l'incidente della Nissan GT-R Nismo [VIDEO]

Chris Hoy affronta una curva a velocità troppo sostenuta e va fuori strada con la sua Nissan GT-R Nismo. Al Goodwood Festival of Speed c'era attesa anche per l'esibizione di Loeb, che non è riuscito ad infrangere il record assoluto.

L’anno scorso era capitato ad una vettura da competizione (Lotus 98T) e ad un prototipo (Italdesign Parcour), vetture entrambe di notevole significato e vittime di incidenti estremamente infelici. Al Goodwood Festival of Speed sono rimaste quest’anno coinvolte ‘solo’ vetture di serie, rendendo così meno drammatica la conta dei danni.

GLI INCIDENTI DELL'EDIZIONE 2013

L’uscita di strada più spettacolare ha riguardato una Nissan GT-R Nismo, guidata dal pluridecorato pistard britannico Chris Hoy e finita contro le balle di fieno a determinare il percorso. Il 38enne di Edimburgo è uscito dall’abitacolo sulle proprie gambe, illeso, mentre la coupé giapponese ha riportato conseguenze peggiori. Nel corso della manifestazione c’era attesa per vedere l’esibizione di Sebastien Loeb, che si pensava riuscisse ad infrangere il record stabilito nel 1999 da Nick Heidfeld su una McLaren MP4-13.

AL GOODWOOD FESTIVAL OF SPEED C'ERANO ANCHE FORMULA 1 D'EPOCA

Il pilota francese ha sì stabilito un primato, ma relativo ‘solo’ all’edizione 2014: al volante della Peugeot 208 T16 Pikes Peak ha percorso l’Hill Climb in 44.6 secondi, tre secondi più lento del record firmato Heidfeld ma sempre più veloce di Martin Bartels (su Maserati MC12) e Kenny Brack (su McLaren F1 GTR Longtail), giunti quest'anno in seconda e terza posizione. La GT-R Nismo adotta il V6 biturbo da 3.8 litri, declinato però nella variante da 600 CV e 652 Nm. A tale modifica corrispondono numerosi accorgimenti di natura tecnica, destinati a migliorare le prestazioni di sospensioni, pneumatici e dell’assetto.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: