Bloodhound SSC: l'abitacolo dell'auto da 1.600 km/h

Andy Green ci racconta i segreti più intimi della Bloodhound SSC, ovvero l'automobile che un giorno lo porterà a stabilire il record di velocità su terrà (1.600 km/h).

Dobbiamo pazientare fino al 2015 prima di scoprire se la Bloodhound SSC riuscirà ad infrangere il record di velocità terreste, oltrepassando le 1.000 miglia orarie (oltre 1.600 km/h) e migliorando di quasi il 25% l’attuale primato (763 mph). La vettura inizia pian piano ad assumere il suo aspetto definitivo e viene oggi anticipata da nuovi elementi. Scopriamo in tal modo che l’abitacolo è una monoscocca in fibra di carbonio, realizzata mediante 5 differenti tipi di fibra e due diverse resine. La struttura dell’abitacolo può essere spessa fino a 25 mm, valore ottenuto grazie all’applicazione di ben 13 fogli.

ERA IL 2010 QUANDO VENNE PRESENTATO IL PROGETTO SSC

L’elemento forse più sorprendente è rappresentato dalla plancia. Lo schermo principale indica la velocità (in miglia orarie) e serve al conducente per suggerirgli quando azionare il motore principale e quando azionare l’impianto frenante; è poi presente un secondo numero, che indica a quale Mach procede la SSC. Il monitor a sinistra rivela la pressione idraulica e la temperatura dei sistemi di frenata ed aero-frenata, mentre lo schermo sulla destra fornisce informazioni sui tre motori: la Bloodhound monta infatti un jet engine e due razzi ibridi, che producono una potenza complessiva di 210 kN – il Telegraph rivela che tale valore è pari a quello erogato da 180 monoposto di Formula 1.

IL JET ENGINE E' FORNITO DA ROLLS ROYCE. SVILUPPA 135.000 CV!

Nella plancia sono inoltre installati due strumenti analogici, messi a disposizione da Rolex, che svolgono la funzione di cronometro e tachimetro. Il pannello è infine verniciato con una speciale vernice di colore grigio (non riflette la luce solare), mentre le schermate dei display sono bianche per massimizzare il contrasto con il nero del testo. Il parabrezza è spesso 25 mm e può resistere all’impatto contro un oggetto pesante 1 chilo fino alla velocità di 900 mph; la forma curva ed aerodinamica obbliga il conducente a guardare all’interno di una fessura alta appena 5 centimetri. Il conducente della Bloodhound SSC sarà Andy Green, ex pilota della Royal Air Force e detentore del record attuale.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: