McLaren: un nuovo modello ogni anno fino al 2019

Flewitt, CEO McLaren: "La P13 sarà la migliore del suo segmento". Il target è quello di triplicare le vendite

McLaren 650S Spider

Tre anni: nei piani di McLaren è questo il lasso di tempo necessario affinché il marchio diventi competitivo al pari della concorrenza di Maranello. Nei prossimi 36 mesi la casa inglese lavorerà prevalentemente in 2 direzioni: sviluppo della gamma ed espansione della rete commerciale; quest’ultima conterà 70 concessionari in tutto il mondo entro fine anno e nel 2016 l’aspettativa è quella di arrivare a 100. Il target ultimo è quello di raggiungere in 5 anni margini di profitto paragonabili a quelli di Porsche e Ferrari, secondo quanto dichiarato dal CEO McLaren, Mike Flewitt, in una recentissima intervista.

Lo scorso anno la factory di Woking ha venduto circa 1.400 auto, in prevalenza 12C, la supercar a motore centrale con cui il brand inglese è tornato, nel 2011, a produrre auto stradali dopo la leggendaria F1. Una quota parte del venduto è invece costituita dalla Hypercar P1, rivale di Porsche 918 Spyder e LaFerrari. Flewitt ha chiarificato che l’obiettivo è quello di arrivare a vendere dalle 3500 alle 4000 unità ogni anno entro il 2016 (per avere un’idea, Ferrari ha venduto nel 2013 6922 auto).

TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA MCLAREN 650S

In questo senso sarà determinante il debutto della nuova entry-level che sarà lanciata il prossimo anno, denominata P13 (due posti secchi e motore centrale) e pronta a posizionarsi al di sotto della 650S, che recentemente ha mandato in pensione la 12C. La P13 avrà un prezzo nell’ordine dei 150.000 euro e sarà in vendita a partire dal settembre del prossimo anno. Nei piani dell’azienda inglese c’è la volontà di lanciare sul mercato un nuovo modello ogni anno fino al 2019. Inutile dire che la condivisione di tecnologie tecnico-motoristiche fra tutte le vetture della gamma sarà indispensabile per ammortizzare le spese di ricerca e sviluppo.

In un’intervista a Top Gear Flewitt ha specificato che la P13 sarà molto simile nelle sembianze alla 650S ed avrà doti di guidabilità che la porranno al vertice del proprio segmento: con la 650S e la P1 condividerà il sofisticatissimo chassis, prevalentemente realizzato in fibra di carbonio. A fare la differenza con la sorella maggiore saranno soprattutto il motore e le sospensioni. Nei "laboratori" McLaren ci sarebbe anche una quarta supercar, posizionata fra la 650S e la P1: un modello inedito pronto a debuttare nel 2016. Fra le novità non vi saranno, secondo quanto asserito dal costruttore, SUV o sportive a 4 posti.

  • shares
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: