Opel: la prossima Ampera sarà più economica e tecnologicamente avanzata

La nuova Opel Ampera sarà più conveniente e tecnologicamente avanzata. Debutto previsto nel 2015

La seconda generazione dell’Opel Ampera sarà presentata nel corso del 2015 e segnerà un fondamentale passo avanti rispetto all’attuale. In primo luogo il nuovo modello costerà meno dell’attuale. E poi, dal punto di vista della tecnologia adottata, sarà ancora più all’avanguardia.

Ad incidere sul prezzo salato del modello, che in Italia verrà proposto a 42.900 euro, è soprattutto il pacco batterie agli ioni di litio. E proprio da lì, nel giro dei prossimi quattro anni, sarà possibile ottenere i maggiori risparmi: secondo le previsioni, il pacco batterie della futura Ampera costerà circa 4000 euro, contro gli attuali 8000.

Gli altri risparmi saranno frutto delle economie di scala determinate dalla diffusione del modello e dalla delocalizzazione della produzione: la prossima Ampera nascerà in varie fabbriche GM intorno al mondo, tra cui almeno una in Europa. “Dobbiamo aggiornare i dipendenti per farlo, ma ci riusciremo per tempo. Sapremo capitalizzare l’esperienza dell’attuale Ampera per creare un modello meno costoso e caratterizzato da un design più espressivo”, ha affermato Nick Reilly, numero uno di Opel.

Secondo gli insider, questo significa che la prossima generazione dell’auto sarà molto diversa dalla gemella americana, la Chevrolet Volt, e più in linea con il design delle altre Opel. Il dirigente ha inoltre rivelato che il powertrain dell’Ampera potrà in futuro equipaggiare altri modelli, lasciando intuire che esiste la possibilità di vedere un’intera famiglia di modelli derivati dalla prima EREV della storia di Opel.

L’Ampera è un modello naturalmente molto particolare: firmata da un marchio tedesco, viene prodotta solo negli Stati Uniti. E soprattutto, non genera profitti. Il suo compito non è quello di garantire margini, secondo Reilly, quanto piuttosto quello di porre le basi per la futura supremazia di Opel nel campo delle EREV.

Intanto le vendite del modello procedono bene: Opel ha raccolto 7000 ordini, a fronte di una produzione prevista per il 2012 di 10.000 esemplari. Il 75% di questi è arrivato dalle flotte. Le consegne delle vetture cominceranno a fine anno. “L’Ampera si sta dimostrando molto popolare presso aziende, enti pubblici e società di noleggio, che apprezzano particolarmente la sua autonomia. La domanda ha già coperto quasi tutta la nostra produzione prevista per l’anno prossimo: per questo proveremo ad aumentare i volumi”, ha conculso Reilly.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →