Video teaser Lexus GS e foto degli interni

Primo video teaser ufficiale dedicato alla nuova Lexus GS che sarà presentata sotto forma di show-car a Pebble Beach il prossimo mese. Motor Trend ha avuto l’opportunità di provare una preserie della vettura, scattando inedite foto degli interni, praticamente svestiti.

Il target di Lexus è quello di incrementare esponenzialmente le vendite e guadagnare quote rispetto alla concorrenza tedesca, ancora molto avanti in termini di mercato. Come detto ieri, la casa giapponese vuole quindi puntare all’emozionalità dei suoi prodotti: non solo a livello stilistico ma anche per quanto riguarda il piacere di guida. C’è la volontà di unire quindi il confort tipico di una Lexus all'handling di auto come le BMW.

Per far questo la GS, il primo prodotto della casa con questa filosofia, è costruita su una nuova piattaforma dotata di sospensioni completamente inedite e sensibilmente più leggere. La nuova vettura conserva le dimensioni di quella uscente per quanto riguarda lunghezza e passo: si accorcia invece lo sbalzo anteriore (-1cm) con un corrispondente lieve aumento di quello posteriore. Cresce l’altezza di 3 centimetri e la larghezza di 2. I sedili anteriori sono ora leggermente più infossati, più vicini al baricentro dell’auto. Le carreggiate sono cresciute proporzionalmente: quella anteriore è più larga di circa 4 cm mentre quella posteriore di 5.

Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni

Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni
Lexus GS foto degli interni

Gli interni appaiono decisamente ricercati e sembrano mescolare sapientemente il gusto orientale con quello occidentale in un mix a prima vista molto riuscito che fa dell’eleganza e dell’high-tech i suoi punti dei forza. Ad un cruscotto abbastanza convenzionale si affianca un sistema di intrattenimento e navigazione dalla schermo di dimensioni cospicue, alloggiato sotto l’ormai immancabile palpebra centrale. Sotto quest’ultimo si trovano un orologio di forma circolare affiancato dalle bocchette d’aerazione rettangolari che sovrastano il pannello del climatizzatore. Ampio il tunnel centrale che ospita i comandi della trasmissione ed, apparentemente, quelli del sistema di bordo. A prima vista la qualità costruttiva ed i materiali impiegati sembrano essere perlomeno allo stesso livello della migliore concorrenza tedesca.

Sotto al cofano, dalle prime indiscrezioni, non ci saranno motori V8: al loro posto un powertrain ibrido formato dal noto V6 3.5 abbinato ad un modulo elettrico. Una soluzione capace di garantire potenze e performance che saranno svelate solo al Salone di Francoforte. Ampie le possibilità di regolazione dell’autotelaio e dell’erogazione della potenza. Bisognerà invece capire che propulsore adotterà la versione F, chiamata a confrontarsi con le più pepate Audi, Mercedes e BMW.

I primi giudizi relativi a questa preserie sono più che positivi: l’auto appare subito più viva della vecchia generazione: è più agile e genera maggiore grip a fronte di un incrementata capacità di assorbimento delle asperità. La versione più sportiva in gamma sarà dotata di cerchi da 19” e del “Lexus Dynamic Handling System”, un sistema che permette di variare la taratura delle sospensioni ed il grado di servoassistenza dello sterzo. Optional il dispositivo di ruote posteriori sterzanti.

Via | MotorTrend

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: