BMW: basta con la corsa alle grandi cilindrate

BMW 3.0 bi-turboUna interessante dichiarazione del responsabile dello sviluppo motori BMW: "E' finita l'epoca dell'aumento di cilindrata per aumentare la potenza".

Secondo il programma illustrato settimana scorsa ad un convegno negli USA, BMW sembra intenzionata a continuare a migliorare le prestazioni offerte dai propri motori senza aumentarne le cilindrate o i consumi, attraverso una combinazione di valvole ad alzata variabile (Valvetronic), iniezione diretta di benzina e sovralimentazione .

Un esempio è il nuovo motore 6 cilindri in linea bi-turbo; un altro è il motore 1.6 sviluppato assieme a PSA, che sarà montato sulla prossima Mini ed è dotato del sistema Valvetronic (Mini Cooper) e di turbocompressore (Cooper S) e offre prestazioni migliori e consumi ridotti rispetto al precedente motore 1.6.

Oltre ai miglioramenti termodinamici ed elettronici, BMW prevede di installare a partire dal 2007 un sistema stop-start, in grado di spegnere e riaccendere automaticamente il motore in caso di sosta, un sistema di recupero dell'energia in frenata per ri-caricare la batteria senza gravare il motore dell'effetto frenante dell'alternatore.

Infine, dal 2009, dovrebbero cominciare a comparire le prime BMW ibride, dotate del sistema bi-modale a trazione posteriore sviluppato da General Motors, che dovrebbe pemettere ai SUV tipo X5 e alle grosse berline della casa Bavarese di migliorare del 25% i propri consumi.

  • shares
  • Mail
46 commenti Aggiorna
Ordina: