Autoblog.it: gli highlights della scorsa settimana

Lotus Elise 2011: il test di Autoblog

Negli ultimi giorni abbiamo avuto l’occasione di provare approfonditamente la Lotus Elise 2011, un vero e proprio kart con la targa capace di regalare emozioni uniche ed una dinamica di guida assolutamente pura. Costruita per tutt’altri intenti la nuova Toyota Yaris che abbiamo osservato da vicino alla presentazione in anteprima organizzata alla fabbrica francese di Valenciennes: l’auto ci è apparsa ben costruita ed assolutamente competitiva. Siamo curiosi di provarla su strada appena sarà possibile.

La prima novità della scorsa settimana è stata la Peugeot 508 RXH, la variante diesel-ibrida della nuova media francese. Il sistema di propulsione ibrida garantisce una potenza complessiva di 200 CV, 163 dei quali provenienti dal 2.0 HDi e gli altri 37 dall’unità elettrica. Questa, sistemata sull’asse posteriore, scarica su quest’ultimo la sua energia ed è in grado di funzionare indipendentemente dal termico per brevi percorrenze, a tutto vantaggio di consumo (4.2l/100 km) ed emissioni (109 g/CO2). Tempo di restyling di metà carriera per l’Audi A5: coupè, cabrio e Sportback e relative versioni S si rinnovano nell’estetica, negli interni e nella meccanica per confermare il successo commerciale ottenuto fino ad ora. Opel ha invece presentato la nuova Combo, multispazio realizzato in collaborazione con il gruppo Fiat: più che altro una operazione di re-badging della Doblò. L’auto sarà offerta sia in versione passeggeri (fino a 7 posti) che in versione cargo, con 2 misure di passo (2,75 e 3,1 metri) e due differenti altezze per il tetto (1,85 e 2,1 metri). Strizza invece l’occhio alle Audi Allroad la Volkswagen CrossPassat, allestita in stile “soft-roader” con passaruota in plastica grezza e protezioni per il sottoscocca.

Decisamente molto più intrigante la Spada Codatronca Monza, fuoriserie con telaio tubolare in alluminio ed una carrozzeria in materiali compositi. Sotto il cofano anteriore batte un V8 da quasi 7 litri con doppio sistema di sovralimentazione tramite compressori rotex: 720 CV ed un coppia motrice di 90 kgm, traducibili nell’accelerazione 0-100 km/h inferiore a 3 secondi e nella velocità massima di 335 km/h. Il peso a secco è di 1.180 chili. Fra le gallery fotografiche che più avete apprezzato la scorsa settimana vi sono quelle della prima e dell’ultima generazione di VW Bettle, quella delle Porsche realizzate da Singer e le auto di Steve McQuenn che andranno all’asta fra qualche giorno. Chi invece ama le giapponesi, non può perdersi le raccolte di immagini delle vecchie Toyota Celica e Nissan GT-R. Sapete che su Facebook siamo oltre quota 8.130 iscritti?

Volkswagen Beetle el 1938
Volkswagen Beetle: nuove immagini ufficiali
Nuova Toyota Yaris: la presentazione in anteprima
Toyota Celica
Nissan GT-R Skyline
Singer Porsche 911
Siata 208/S Spider
Porsche 911S 1970
Peugeot 508 RXH
Opel Combo 2012
Spada Codatronca Monza
Audi A5 Restyling

  • shares
  • Mail