Dub Box: quando il Volkswagen Bulli diventa caravan di se stesso

La statunitense Dub Box USA si inserisce in una nicchia al momento scoperta e disegna roulotte dall’impronta stilistica ben definita, realizzati ad immagine e somiglianza del Volkswagen Type 2.

Dub Box USA

Gli amanti delle roulotte e dei caravan devono loro malgrado rinunciare all’estetica. La maggior parte dei moduli hanno forme rivedibili e sono disegnati con matita e righello, compromesso necessario per garantire un abitacolo ampio e fruibile. La statunitense Dub Box USA si inserisce in una nicchia al momento scoperta e disegna roulotte dall’impronta stilistica ben definita, realizzati ad immagine e somiglianza del Volkswagen Type 2.

ANCHE LE ROULOTTE POSSONO VESTIRE FIBRA DI CARBONIO...

Ciascuna cabina è in fibra di vetro e si rivela ampiamente configurabile, tanto nelle forme (a passo corto o allungato, ad altezza normale o maggiorata) quanto nella gamma cromatica. E’ inoltre possibile scegliere la configurazione interna, passando da un abitacolo in stile salottino ad un abitacolo privo d’arredamento. I Dub Box si rivelano ideali anche per i professionisti e per i rivenditori di cibo da strada, che possono utilizzarlo quale veicolo per attività promozionali o allestirlo con pensilina e bancone.

LA ROULOTTE PIU' PICCOLA AL MONDO? SI CHIAMA ETA

L’acquirente può inoltre ordinare un fornelletto a due fuochi, un frigorifero (anch’esso vintage), l’illuminazione interna a LED, rivestimenti in materiale pregiato e gli impianti audio, elettrico e di riscaldamento. Ciascun modulo è lungo circa 4.90 metri e costa un minimo di 22.000 dollari. L’azienda produttrice ha consegnato il primo esemplare nel gennaio 2013, e da allora ne ha venduti altri 15.

  • shares
  • Mail