Renault: grosso ritardo a Flins nella produzione di batterie per vetture elettriche

Renault Twizy

Difficile valutare la portata delle ripercussioni, specie a livello commerciale, ma l’altolà imposto dal Fondo strategico d'investimento per lo Stato francese impone una ridiscussione di tutti i precedenti accordi. Secondo quanto scrive l’Ansa, Renault avrebbe accumulato un ritardo di 18 mesi nella produzione di batterie per le future vetture della gamma elettrica Zero Emission, posticipando il via definitivo da metà 2012 ad inizio 2014. Lo stop pare essere limitato al solo stabilimento parigino di Flins, che nelle intenzioni avrebbe dovuto rappresentare un polo logistico con oltre i due terzi delle vendite europee di automobili elettriche Renault.

I responsabili del fondo hanno maturato questa decisione dopo un vertice fra il numero uno Renault Carlos Ghosn e il ministro dell'Industria Eric Besson, privando così la Losanga di ben 125 milioni di euro su un totale di 600. Ed è proprio la difficoltà nel reperire i fondi ad aver generato il ritardo, complici anche gli impedimenti nel trovare un accordo fra le varie società (Renault, Nissan, il Commissariato francese per l'energia atomica e le energie alternative e l’azienda giapponese Nec) coinvolte nel progetto.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: