Lotus: in futuro una variante estrema della Esprit

lotus_esprit

La Lotus Esprit del nuovo millennio ancora non è nata, ma a quanto pare il costruttore britannico sta già pensando a una sua variante estrema: secondo quanto riportato da AutoExpress, il modello in questione sarebbe in grado di superare i 340 km/h e scattare da 0 a 100 in meno di 3 secondi. La testata inglese ha avuto modo di incontrare Wolf Zimmermann, un ex-AMG ora direttore tecnico ad Hethel, che ha rivelato ai colleghi molte interessanti anticipazioni sul futuro della marca.

Lotus non solo realizzerà una Elise di nuova generazione, ma darà concretezza al mastodontico New Era Plan portando a termine i progetti per la Esprit, la Elite, la Eterne, la citycar Ethos (sorta di rivale della Aston Martin Cygnet) e la Elan, che sostituirà la Evora, ma solo nel 2017. Pare addirittura che ci sarà posto per due ulteriori varianti della Esprit, una targa e una roadster.

Ma torniamo alla nostra Esprit "brutale". Secondo le anticipazioni, il suo 4.8 V8 potrebbe guadagnare una cinquantina di cavalli, passando da 570 a 620, erogati ai 9000 giri, mentre il suo telaio in alluminio riceverà importanti modifiche strutturali volte a migliorarne le caratteristiche di leggerezza e rigidità. Proprio questo punto sta a cuore a Zimmermann, che tiene a specificare come la proposta non sarà una variante semplicemente alleggerita della Esprit.

Abbinata al V8 vitaminizzato, potrebbe esserci una trasmissione automatica a doppia frizione sette marce, mentre lo sterzo verrà tarato alla ricerca di un feeling di guida ancora superiore. "Questa macchina non sarà come la McLaren MP4-12C. Sarà molto più emozionante", ha concluso Zimmermann.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: