Dormire in auto è un reato a Palo Alto e Los Angeles: guerra ai senzatetto

Con una serie di ordinanze, le due città vietano agli homeless l'unica possibilità che hanno di non dormire su un marciapiede.

INDIA-POLITICS-DEMONSTRATION

E' un crimine dormire in una macchina parcheggiata. Diverse città degli Stati Uniti stanno approvando severi leggi contro i senzatetto, in aumento a causa della crisi. L'esempio più recente, riportato dal Guardian, è quello di Palo Alto, nella Silicon Valley californiana, terra della tecnologia ma, a quanto pare, anche di grande diseguaglianza tra ricchi e poveri. Qui, il 92 per cento degli homeless non ha riparo alcuno. Ma sono decine le città americane che hanno deciso di fare la guerra a chi non ha una casa e non trova neanche un rifugio per la notte. Los Angeles è definita la "capitale americana dei senzatetto". A L.A. togliere la possibilità di dormire in un'auto parcheggiata viene definita "migliore qualità della vita" dagli avvocati, ma di sicuro non si migliora quella dei poveri in questo modo.

Il paradosso è che molte città hanno deciso anche di abolire le toilette pubbliche per paura che questo possa attirare gli homeless. Una tendenza che ha lasciato addirittura intere regioni senza servizi pubblici di ogni genere. La loro speranza è che i "barboni" a quel punto siano costretti ad andare da qualche altra parte. Anche se, a dire il vero, chi è stato già ospitato in qualche comunità ha mantenuto i collegamenti e dunque cerca di tornarci ogni anno. Chi dorme in macchina l'incredibile storia e il video della stufa in auto), invece, significa che non ha letteralmente un altro posto dove andare.

RISCALDAMENTO A BORDO: LA VOLVO 240 CON LA STUFA A LEGNA!

Infatti, quasi tutti i senzatetto degli Stati Uniti iniziano a diventarlo perdendo il lavoro e subendo poi uno sfratto per il mancato pagamento dell'affitto. Le liste d'attesa per ottenere i sussidi governativi (che comunque sono molto bassi) sono lunghissime. Il costo dell'affitto, poi, è aumentato vertiginosamente negli ultimi due anni. Così, alla maggior parte degli americani indigenti restano due alternative: un letto in una comunità o la vecchia auto. A Los Angeles, però, i rifugi sono sempre pieni anche perché - tra il 2011 e il 2013 - il numero di senzatetto è aumentato del 67 per cento. A Palo Alto, l'anno scorso, c'erano 12 posti letti in ricovero per 157 persone senza fissa dimora.

Si può quindi scegliere di dormire in un portone, su un marciapiede, in un parco, sotto un ponte o un cavalcavia; quelli più fortunati, che posseggono ancora l'auto, possono farlo in macchina. Ma le ordinanze recenti hanno trasformato questa necessità in un reato penale. Le persone che dormono in auto cercano in particolare i parcheggi notturni, per essere meno visibili alle autorità. Ma Palo Alto e Los Angeles fanno guerra totale e spesso vietano di parcheggiare nelle aree commerciali dalle 2 alle 5 di notte. Chi viene beccato in flagranza, rischia l'arresto, il sequestro del veicolo o una salatissima multa.

Los Angeles e Palo Alto: qui la diseguaglianza è maggiore e qui si concentrano le ordinanze anti-homeless. Paradossale o no, è la realtà. Mentre il 90 per cento dei democratici e il 45 per cento dei repubblicani chiedono al governo di agire per ridurre il divario tra ricchi e poveri. I sindaci, però, al momento non hanno intenzione di scucire neanche un dollaro per fornire alloggi ai più poveri. A questo punto, conclude il Guardian, "se non avete intenzione di fare qualcosa per aiutare, almeno non peggiorate le cose". Chi ha un'auto, che possa almeno dormirci dentro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: