Chrysler: ufficialmente estinto il debito con USA e Canada

Sergio Marchionne

Chrysler estingue ufficialmente il debito contratto con i Governi di USA e Canada: una cifra complessiva di 7.6 miliardi di dollari ( di cui 1.8 di interessi) di cui 5.9 finiranno nelle casse dell’amministrazione statunitense e 1.7 in quelle canadesi. In realtà il debito è stato "solo" rifinanziato da nuovi creditori che hanno consentito al costruttore americano di liquidare USA e Canada con sei anni di anticipo: una manovra che consentirà a Chrysler di risparmiare circa 350 milioni di dollari l’anno di interessi. Inoltre garantirà alla casa di conservare una liquidità di circa 10 miliardi di dollari. In questo contesto Fiat si appresta, come da accordi, a passare al controllo del 46% di Chrysler e dei marchi ad essa legati. Mentre per fine anno il target è quello del 51%.

  • shares
  • Mail
53 commenti Aggiorna
Ordina: