Williams Martini Racing: presentato il nuovo team di F1

Martini ritorna alle gare di Formula 1 come Title Partner del leggendario Team Williams


Martini, il brand italiano famoso nel mondo per il suo vermouth e i suoi spumanti, annuncia la partnership con Williams. Insieme hanno sottoscritto un contratto pluriennale per creare la nuova Williams Martini Racing, unendo così due dei brand storici della Formula Uno. L’annuncio é stato dato durante un evento a Londra. “Siamo entusiasti di accogliere Martini nella famiglia Williams e di lanciare ufficialmente la Williams Martini Racing – afferma Sir Frank Williams, Fondatore e Direttore del Team WilliamsWilliams e Martini condividono una storia ricca nel mondo dei motori e i valori dei nostri due brand, uniti alla comune passione per le gare, creano un sodalizio naturale. Sarà fantastico vedere le strisce distintive della Martini Racing ritornare in Formula Uno all’unisono con Williams.

Oltre ai diritti esclusivi sulla denominazione, le iconiche strisce di gara di Martini adorneranno la nuova automobile da corsa Williams Mercedes FW36, le tute dei piloti e il kit indossato da tutto il team, oltre alla nuova motorhome Williams Martini Racing all’interno del recinto e alla Terrazza Martini. Felipe Massa e Valtteri Bottas saranno i piloti ufficiali della Williams Martini Racing. Il pilota brasiliano ha una lunga carriera nella Formula Uno e guarda con entusiasmo all’inizio di questa sfida alla guida della nuovissima automobile, la FW36, mentre il pilota finlandese Bottas fa il suo ritorno alla griglia di partenza per la sua seconda stagione con il team. L’autovettura FW36 che esibisce il brand Williams Martini Racing farà il suo debutto in gara il 16 marzo a Melbourne, Australia per il via della stagione di F1 2014.

Martini ed il Motorsport

Williams Martini Racing F1 Team

Il rapporto instauratosi da lungo tempo tra il brand Martini e il mondo dei motori e la sua ricca storia, sia sul piano della sponsorizzazione sia su quello della partecipazione agli eventi sportivi mondiali, ha avuto inizio nel 1968 con la creazione della Martini Racing. Questa mossa audace ed ambiziosa ha dato luogo ad un programma pionieristico che ha visto il brand italiano diventare uno dei primissimi brand non appartenenti al mondo dei motori a sponsorizzare un team di gara. Martini proseguì nella sua evoluzione nel corso degli anni ’70 e fu in questo periodo che si creò la livrea distintiva blu e rossa di Martini Racing.

Con un design che emulava lo stile e la velocità del team, la livrea di Martini fu una presenza consistente per tutto l’apogeo di Martini Racing tra il 1971 e il 1996. Nel 1972 il marchio fece la sua prima incursione nella Formula Uno in partnership con Tecno, in base ad un accordo della durata di un anno, per poi ritornare nel 1975 come partner del Team Brabham, un sodalizio che continuò per tre anni. Dal 2006 al 2008 Martini fu il partner ufficiale della Scuderia Ferrari, il team più prestigioso e di successo della storia del FIA Formula One World Championship.

Fotostoria: Martini Racing nel Motorport

Martini Racing storiche

Il Martini Racing Team e’ stato ufficialmente presentato alla stampa il 27 dicembre 1970 nel circuito di Hockenheim in Germania con i piloti Helmut Marko, Gerard Larrousse, Vic Elford e Gijs Van Lennep.

Martini Racing storiche

Il 911 RSR Turbo del 1974 era il precursore della futura “silohuette”.

Martini Racing storiche

1973, 24 Hours di Le Mans: lo schieramento completo del Martini Racing Team: da sinistra a destra, Reinhold Joest, Herbert Muller, Gregorio Rossi, Gijs Van Lennep, Claude Haldi.

Martini Racing storiche

Nel 1976, uno dei due campionati mondiali fu riservato ad una nuova categoria di automobile di produzione speciale, che poteva mantenere la carrozzeria e il motore standard. Nuove regole sembravano essere studiate su misura per la Martini Racing Porsche 935 Turbo, che vinse quattro dei sette round del calendario, oltre al titolo mondiale.

Martini Racing storiche

Nella 24 Hours di Le Mans del 1978, Martini Racing fa il suo ingresso con la ben collaudata due posti 936, oltre alla nuovissima 935 “Moby Dick”, un mostro con 750 cv.

Martini Racing storiche

Il pilota leader per il Lotus Team campione del mondo era l’italo-americano Mario Andretti.

Martini Racing storiche

Nel 1978, Martini Racing decise di cambiare categoria, passando ai rally mondiali. Un’opportunità si presentò quando la Porsche inserì due 911 SC nel leggendario Safari Rally.

Martini Racing storiche

La collaborazione tra Lancia e Martini Racing passò dalle gare di endurance ai rally mondiali, dove la nuova partnership lasciò presto il segno.

WILLIAMS MERCEDES FW36

Williams Martini Racing F1 Team

SPECIFICHE TECNICHE
Struttura dell’autotelaio:
Struttura monoscocca laminata al carbonio epossidico e a nido d’ape, supera i requisiti FIA inerenti alla forza e alla prova d’impatto
Sospensione anteriore:
Doppia forcella, molle attivate mediante aste di spinta e barra stabilizzatrice
Sospensione posteriore:
Doppia forcella, molle attivate mediante barre di trazione e barra stabilizzatrice
Trasmissione:
Cambio più marcia indietro sequenziale semi-automatico a scorrimento facile a otto velocità Williams, con selezione marce ad azionamento elettro-idraulico
Frizione:
Multi disco, al carbonio
Ammortizzatori:
Williams
Ruote:
RAYS, forgiate al magnesio
Pneumatici:
Pirelli, anteriori: 245/660-13, posteriori: 325/660-13
Sistema di frenatura:
Calibratori AP a 6 pistoni per il sistema anteriore e 4 pistoni per quello posteriore con dischi e pastiglie al carbonio
Sterzo:
Williams, servosterzo a cremagliera
Sistema di alimentazione:
ATL camera d’aria in gomma rinforzata in Kevlar
Sistemi elettronici:
unità di controllo elettronica standard FIA SECU
Sistema di raffreddamento:
Radiatori in alluminio per olio, acqua e scatola del cambio
Abitacolo:
Imbracatura di sicurezza a sei punti per il conducente con bretelle di 75mm e sistema HANS, sedile anatomico rimovibile in fibra di carbonio
Gruppo elettrogeno:
Mercedes-Benz PU106A Ibrido, Motore Interno di Combustione: Capacità 1,6 litri, 6 Cilindri, Inclinazione 90, N. valvole: 24, Max. giri/min. ICE 15.000, Max. velocità di flusso del combustibile 100 kg/ora (superiore a 10.500 giri/min.)
Iniezione:
Iniezione diretta ad alta pressione (max. 500 bar, un iniettore/cilindro), Compressore monostadio carica a pressione e turbina di scarico montati su albero comune, Max giri/min turbina di scarico 125.000 giri/min.
ERS:
Mercedes AMG HPP
Peso e dimensioni:
Peso: minimo FIA, lunghezza totale: 5000 mm
Altezza totale: 950mm, larghezza totale: 1800mm

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →