Nissan Juke al salone di Ginevra 2014 Live

Le modifiche di carattere estetico vengono accompagnate da una significativa novità tecnica: il 1.6 aspirato lascia il posto al 1.2 Dig-T, turbo, che sviluppa 115 CV e soprattutto 190 Nm di coppia. Sarà nelle concessionarie dall’estate.


La Nissan Juke entra nel quarto anno di carriera e si concede per l’occasione un significativo aggiornamento, che modifica gran parte della sezione anteriore e del posteriore. I tecnici del marchio giapponese hanno quindi modificato i gruppi ottici, i paraurti ed i cerchi in lega, regalato qualche sfumatura in più alla tavolozza colori e favorito l’avvicendamento fra il vecchio 1.6 benzina da 117 CV ed il 1.2 turbo da 115 CV e soprattutto 190 Nm.

Il 1.2 Dig-T consuma 5.5 l/100 km, produce 126 g/km di CO2 e resta alternativo al 1.6 Dig-T (190 CV) ed al 1.5 dCi (110 CV). I tecnici Nissan hanno poi lavorato sulla volumetria del baule, ora superiore del 40% (354 litri) rispetto alla versione pre-aggiornamento. Degli stessi interventi beneficia anche la Nismo RS, il cui motore da 1.6 litri sale addirittura a 218 CV e 250 Nm. L’auto può essere ordinata con trazione integrale o anteriore, quest’ultima munita di differenziale autobloccante meccanico; la quattro ruote motrici adotta invece il cambio automatico ad otto rapporti.

La Nissan Juke Nismo RS adotta poi un impianto frenante dalle prestazioni maggiorate: i dischi anteriori salgono da 296 mm a 320 mm, mentre quelli posteriori sono ventilati. Cambiano poi le impostazioni di molle ed ammortizzatori.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Nissan

Nissan viene fondata nel 1935 da Masujiro Hashimoto, ingegnere nato nel 1875 ed il cui principale desiderio consisteva nel realizzare le prime automobili mai prodotte in Gia [...]

Tutto su Nissan →