Citroen: le novità del Salone di Ginevra 2014 Live

La C1 e la C4 Cactus Aventure sono le anteprime presentate da Citroen all’appuntamento svizzero


Citroen ha portato due novità importanti al Salone di Ginevra 2014: la nuova C1 e la C4 Cactus Aventure. La compatta di segmento A, con una lunghezza di appena 3,46 metri, pesa un minimo di 840 chilogrammi ed ha un abitacolo configurato per ospitare quattro persone, con una capacità del vano bagagli compresa tra 196 e 780 litri. Proposta nelle varianti a tre e cinque porte, questo modello è disponibile con il tetto apribile Airscape, di colore nero o grigio, mentre per la carrozzeria sono disponibili otto vernici.

La gamma motori per il periodo di lancio è composta da due unità a tre cilindri: il 1.0 VTi da 68 cavalli ed il 1.2 VTi da 82 CV e 116 Nm di coppia massima. La seconda motorizzazione garantisce un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 11 secondi, mentre consuma 4,3 litri di benzina ogni 100 chilometri nel ciclo combinato, con emissioni pari a 99 g/km di CO2. In onore del paese ospitante, la casa francese ha portato una variante di questo modello denominato Swiss & Me, con richiamo dei colori della Svizzera (bianco e rosso) ed un nuovo kit aerodinamico.

La Citroen C4 Cactus Aventure, invece, è una prima declinazione della C4 Cactus con assetto rialzato e potrebbe prefigurare proprio un futuro modello della crossover. Rispetto alla vettura di serie, questa versione viene caratterizzata dagli archi passaruota verniciati a contrasto e gli elementi in metallo in corrispondenza del paraurti. Inoltre, sono presenti gli pneumatici tassellati e le sospensioni rialzate, inserite per enfatizzare l’aspetto da off road della vettura.

Citroen C4 Cactus Aventure e C1 Swiss & Me


Definire la Citroen C4 Cactus un ‘semplice’ crossover non rende giustizia alla formula di una vettura per certi versi rivoluzionaria, che aggiunge un’ulteriore sfumatura alla tavolozza delle berline due volumi. Ciò che stupisce maggiormente è la ridottissima altezza. La C4 Cactus misura appena 1.48 metri – meno di una Fiat Panda (1.55 m) –, elemento che fornisce la misura di un corpo vettura decisamente insolito: l’auto è infatti ben larga e ben piazzata, robusta e solida, dall’anima ‘battagliera’ quanto e più di un crossover propriamente detto. Tale impressione è rafforzata dagli Airbump, le protezioni laterali che assorbono quei colpi che altrimenti danneggerebbero un paraurti tradizionale.

Nello stand Citroen è presente anche una prima declinazione. Si chiama C4 Cactus Aventure e prefigura l’aspetto della futura (e non ancora confermata) C4 Cactus ad assetto rialzato. Si caratterizza per gli elementi di metallo in corrispondenza dei paraurti, per gli archi passaruota verniciati a contrasto, per i pneumatici tassellati e per le sospensioni rialzate, elementi utili per enfatizzarne l’aspetto da vettura off road. Il Double Chevron introduce poi la C1 di seconda generazione, vettura realizzata con il supporto di Peugeot e Toyota e presente anche in allestimento Swiss & Me. Quest’ultima richiama i colori della Svizzera e prevede un kit aerodinamico di nuova fattura.

Gli archi passaruota sono ad esempio maggiorati, i cerchi in lega di taglia più generosa e le bandelle sottoporta rendono l’auto più vicina a terra. A livello tecnico non sono previste migliorie rispetto alla Citroen C1 base. Quest’ultima misura 3.46 metri in lunghezza, 1.62 metri in larghezza ed 1.45 metri in altezza, pesa 840 chili e prevede i motori tre cilindri 1.0 VTi (68 CV) e 1.2 VTi (82 CV). Il bagagliaio misura un minimo di 196 litri ed un massimo di 780.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Salone di Ginevra

Il salone di Ginevra è una delle tre principali rassegne europee dedicate al settore delle quattro ruote, l’unica a cadenza annuale: le esposizioni di Parigi e Francoforte – il primo ad inizio ottobre, il secondo a metà s [...]

Tutto su Salone di Ginevra →