Corvette: la C7 potrebbe non essere costruita a Bowling Green

Corvette Z06 50th Anniversary

Il nome di Bowling Green non dirà molto ai più, ma gli appassionati sanno benissimo che proprio questo piccolo centro del Kentucky è l'unico posto al mondo dove nascono le Corvette. Dal lontano 1981, la sportiva più famosa d'America è legata a doppio filo alla fabbrica in questione. La prossima generazione della 'vette però, potrebbe segnare una svolta storica: non è infatti escluso che la C7 possa "cambiare casa".

La notizia riportata da Autoblog.com, già era circolata nel corso dell'estate 2010, ed è tornata sulla cresta dell'onda proprio in questi giorni: lo stato del Kentucky ha annunciato recentemente di essere risposto a favorire un'espansione dell'impianto concedendo 7,5 milioni di dollari in sgravi fiscali a General Motors, ma da Detroit non è arrivata una risposta chiara in senso positivo.

Una portavoce GM ha infatti confermato che il gruppo "sta considerando anche altri siti" per produrre la C7, e che al momento non ha niente di definitivo da dichiarare al riguardo. La relativa freddezza con cui il colosso ha accolto la proposta non deve stupire: a Bowling Green si producono meno di 1000 auto al mese, e con le vendite della Corvette non certo esaltanti nell'arco degli ultimi due anni, diventa sempre più difficile per GM giustificare la sua attività in mezzo a fabbriche ben più importanti in termini di dimensioni e volumi produttivi.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: