Salone di Detroit: nel 2014 la nuova sede

Il più grande salone dell'auto americano, oltre che una delle maggiori esposizioni di settore al mondo -il Salone di Detroit- si appresta a quello che in termini automobilistici potremmo definire un "profondo restyling". Ferito quasi mortalmente dalle tantissime assenze dell'edizione 2009, nel 2010 il NAIAS è andato in onda in formato ridotto, e solo quest'anno è tornato su livelli davvero internazionali.

Niente però si fa da molto tempo per adeguare la sede all'importanza dello show che ospita, e naturalmente l'arrivo degli anni bui della crisi dell'auto ha rimandato il discorso. Ora i tempi sembrano maturi per una seconda giovinezza: nel 2014 sarà finalmente pronto l'aggiornamento del Cobo Center. I lavori inizieranno entro quest'anno, e per l'edizione 2015 dello show dovrebbero finalmente essere ultimati.

Oggi, e lo possiamo testimoniare dopo averlo visitato per la prima volta proprio quest'anno, lo stabile trasmette un senso di abbandono che pare voler ricordare il rischio quasi letale cui la città è andata incontro in tempi molto recenti. Sale abbandonate, soffitti in rovina, ascensori che non funzionano, corridoi deprimenti. E non è solo qualche migliaio di giornalisti a vedere questo triste spettacolo: sono soprattutto le centinaia di migliaia di spettatori a doverlo subire.

La Cobo Hall, secondo il progetto, dovrebbe ampliare la propria superficie interna e sulla sua facciata comparirà un megaschermo che trasmetterà i momenti salienti delle presentazioni stampa. Le mura inoltre, saranno sostituite da estese superfici in vetro, pensate per conferire alla struttura un carattere più aereo e luminoso. Non ci resta che augurare a Motor City che il progetto illustrato nel video si trasformi presto in realtà!

  • shares
  • Mail