I problemi di traffico? In Congo li risolve un robot...

L'amministrazione di Kinshasa (Congo) ha introdotto due vigili-robot per tenere sotto controllo il traffico in altrettanti snodi nevralgici. Questa pensata è fondamentale per sopperire alla mancanza di personale.

Le autorità di Kinshasa hanno trovato una soluzione decisamente originale e scenografica per invitare gli automobilisti a rispettare le norme del Codice della Strada. La capitale del Congo è infatti la prima città a schierare due vigili d’aspetto umanoide, in metallo, alti circa 2.5 metri e deputati a svolgere le mansioni più tradizionali: il video pubblicato da Africa Live mostra ad esempio i robottoni segnalare il verde ed indicare il rosso, muovere le braccia per invitare i pedoni ad attraversare la strada e strizzare gli occhi – al loro interno sono presenti alcune telecamere – per fotografare eventuali trasgressioni.

Gli utenti della strada hanno apprezzato il tentativo. “In quanto motociclista sono davvero soddisfatto del loro funzionamento – il parere di un congolese raccolto da CCTV Africa –. A Kinshasa il traffico spesso si ingolfa, in particolar modo quando gli agenti svolgono attività di controllo. L’arrivo dei robot ha però reso gli automobilisti più rispettosi”. Va infatti precisato che l’incrocio fra le strade Asosa, Huileries e Patrice Lumumba – dov’è posizionato uno dei robot – è infatti sprovvisto di semafori; gli automobilisti devono quindi affidarsi alla propria responsabilità (amor proprio?) e confidare nel poco probabile intervento di vigili umani, il cui numero è tuttavia ben inferiore rispetto alle necessità.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: