Toyota: venduti tre milioni di ibride nel mondo

Toyota Yaris HSD, Prius+,EV prototype  ed FT-86 II: Salone di Ginevra 2011

Toyota ha annunciato oggi che le vendite cumulative di veicoli full hybrid nel mondo hanno superato la soglia dei 3 milioni di unità: il consuntivo di fine febbraio per la precisione era a 3.030.000 vetture. Traguardo che può essere definito senza esitazioni "storico".

La storia ibrida di Toyota ha avuto inizio nell’agosto del 1997 con il lancio in Giappone del minibus Coaster Hybrid, ma fu nel dicembre di quello stesso anno che incominciò la commercializzazione (sempre in Giappone) della Prius di prima generazione, il modello che avrebbe segnato la svolta lungo la strada delle auto full hybrid.

Le vendite di questo modello iniziarono solo nel 2000 in Nord America e in Europa e in altri paesi, ma già nel 2003 è arrivata la sua seconda generazione. La terza Prius è entrata in commercio nel maggio del 2009, e le vendite di ibride Toyota e Lexus hanno superato quota 2.000.000 nell’agosto dello stesso anno.

Toyota Yaris HSD, Prius+,EV prototype  ed FT-86 II: Salone di Ginevra 2011
Toyota Yaris HSD, Prius+,EV prototype  ed FT-86 II: Salone di Ginevra 2011
Toyota Yaris HSD, Prius+,EV prototype  ed FT-86 II: Salone di Ginevra 2011
Toyota Yaris HSD, Prius+,EV prototype  ed FT-86 II: Salone di Ginevra 2011

Attualmente il gruppo offre 16 modelli full hybrid in circa 80 paesi nel mondo, compresi tre veicoli commerciali in Giappone. L'ultima arrivata è quella Lexus CT 200h che segna l'ingresso delle full hybrid nel segmento delle compatte premium. Entro la fine del 2012 la gamma ibrida del colosso nipponico si arricchirà di 10 ulteriori proposte, sei delle quali sono modelli completamente nuovi.

Secondo Toyota, le ibride prodotte fino a oggi hanno portato una riduzione delle emissioni di CO2 pari a circa 18 milioni di tonnellate rispetto a quelle che sarebbero state prodotte da veicoli benzina dalle dimensioni e prestazioni paragonabili.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: