Mansory Cormeum SLS e Siracusa 458 Italia: salone di Ginevra 2011

Mansory Siracusa

Mansory non era presenta al salone di Ginevra solo con la elaborazione "ufficiale" della Lotus Evora, ma anche con tre anteprime: la Cormeum derivata dalla Mercedes SLS AMG, la Siracusa derivata dalla Ferrari 458 Italia ed una Porsche Cayenne widebody, della quale vi abbiamo già dato notizia. La Cormeum nasce come estremizzazione della SLS, rispetto alla quale tutti i pannelli della carrozzeria, portiere comprese, sono in fibra di carbonio riducendo così il peso di 90 kg. Se il frontale riesce a rendere inedito l'aspetto della vettura, con un vago richiamo alla SLR Stirling Moss, ci pensa l'elaborazione del V8 a distinguerla nettamente dalle altre SLS: la potenza può salire a 660 Cv con un compressore volumetrico, ma è già allo studio un kit da 800 Cv.

La Mansory Siracusa è invece una elaborazione della Ferrari 458, rivista nell'aerodinamica e sopratutto realizzata interamente con componenti in fibra di carbonio. Il peso è sceso quindi di 70 kg, mentre il nuovo impianto di scarico e la mappatura della centralina hanno consentito di toccare una potenza massima di 590 Cv e 560 Nm di coppia massima. La Siracusa tocca i 330 km/h ed accelera da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi. L'assetto è stato modificato e ribassato di 20 mm, mentre i nuovi cerchi in lega ospitano pneumatici 245/35 20" anteriori e 305/30 21" posteriori.

Mansory Cormeum
Mansory Cormeum
Mansory Siracusa
Mansory Siracusa

Mansory Cormeum
Mansory Cormeum
Mansory Siracusa
Mansory Siracusa

Update: titolo corretto, grazie per le segnalazioni

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: