Wiesmann Spyder Concept

Wiesmann Spyder Concept

Diciotto anni dopo la sua fondazione Wiesmann ha realizzato un primo modello di rottura, quasi “eretico”, fortemente dissimile rispetto alle coupé e roadster proposte finora. La Spyder Concept rinuncia alla cifra stilistica imposta dai fratelli Friedhelm e Martin Wiesmann, di stampo retrò, e si propone come modello di stile lontano chilometri e chilometri dalle sportive inglesi risalenti agli anni ’50 che hanno influenzato le varie MF. Questo prototipo infatti si caratterizza per le dimensioni compatte, per le bombature e le superfici cave, per l’assenza di portiere e lunotto che rendono obbligatorio l’utilizzo di un volante con schermo multifunzione integrato. La Wiesmann Spyder pesa circa 1.100 chili ed utilizza il motore otto cilindri 4.0 litri (420 CV) fornito dalla BMW M3, che le permette di raggiungere i cento all’ora con partenza da fermo in meno di quattro secondi e di correre fin oltre i 290 km/h. Ancora nessuna conferma ufficiale riguardo l’eventuale produzione, che in ogni caso sarà successiva al 2012.

Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept

Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept
Wiesmann Spyder Concept

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: