Seat Alhambra 4x4

Seat Alhambra 4x4

La nuova Seat Alhambra guadagna la trazione integrale permanente e la abbina al 2.0 TDI: il grosso monovolume spagnolo a quattro ruote motrici, denominato ufficialmente Alhambra 4x4, debutterà sul mercato italiano nel corso della prossima estate. Il sistema di trazione integrale, assicura Seat, è stato messo a punto per migliorare non solo la sicurezza di marcia, ma anche il piacere di guida, in linea con la filosofia del marchio.

L'Alhambra 4x4 fa affidamento su una frizione idraulica a gestione elettronica, la cui peculiarità più saliente è la sistemazione all'estremità dell'albero di trasmissione, davanti al differenziale posteriore. Il pacco lamelle in bagno d'olio all'interno della frizione centrale può essere compresso in modo continuo mediante pressione idraulica grazie alla centralina che analizza costantemente le condizioni di marcia.

A regolare la compressione dell'olio, interviene una pompa ad anelli ad azionamento elettrico, in grado di attivarsi in poche frazioni di secondo. L'Alhambra 4x4, come dicevamo in apertura, è dotata del 2.0 TDI 140 CV, abbinato ad uin cambio manuale a 6 rapporti. La sua velocità massima è pari a 191 km/h, mentre il passaggio da 0 a 100 km/h avviene in 11,4 secondi.

Seat Alhambra 4x4

Seat Alhambra 4x4
Seat Alhambra 4x4
Seat Alhambra 4x4
Seat Alhambra 4x4

Seat Alhambra 4x4
Seat Alhambra 4x4
Seat Alhambra 4x4

Il quattro cilindri a gasolio consuma secondo il costruttore 6,0 l/100 km, a fronte di emissioni di CO2 di 158 g/km, valori resi possibili dalla presenza del sistema di recupero dell'energia e dello start&stop compresi nel pacchetto Ecomotive. La monovolume sarà proposta in versione cinque posti con allestimento Reference e Style. In alternativa, verso fine anno, la nuova Alhambra 4x4 sarà disponibile anche con abitacolo a sei posti.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: