Inaugurato a Beaconsfield il primo pub lungo un'autostrada. E' polemica

Fortemente critico il parere espresso dalle associazioni a difesa della sicurezza stradale. Negativo anche il parere degli avventori: solo il 12% è favorevole all'apertura, quando contrario è il 64% degli intervistati.

Ampio dibattito sta suscitando oltremanica l’apertura di un pub a Beaconsfield, nel Buckinghamshire. Motivo del contendere è la sua posizione: il locale è infatti posizionato lungo l’autostrada M40, bretella utile per collegare Londra e Birmingham e di conseguenza una fra le più trafficate del paese. La decisione è maturata negli scorsi mesi, quando i titolari della catena JD Wetherspoon – azienda proprietaria di 880 pub in tutta l’isola – hanno strappato le concessioni e le autorizzazioni necessarie per inaugurare l’attività, aperta tutti i giorni dalle 4 all’1 ed autorizzata a vendere alcolici solo dopo le 9.

Il progetto non ha comunque suscitato l’interesse dei possibili avventori: il The Telegraph scrive infatti che solo un automobilista su dieci (12%) apprezza la novità, mentre il 64% degli intervistati si è detto contrario. Negativo è anche il parere delle associazioni che tutelano la sicurezza stradale. Pete Williams, della RAC, si domanda ad esempio se non vi fosse proprio altra posizione in cui aprire l’attività. I titolari hanno per tal motivo deciso di eliminare tutte le pubblicità di bibite alcoliche e di applicare il logo Drink Drive Awareness su tutti i menù. Il locale è raggiungibile anche per mezzo di strade urbane.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail