Marchionne: "Possibile fusione fra Fiat e Chrysler". Nuove scaramucce con Ferdinand Piech

Sergio MarchionneL’amministratore delegato Fiat Sergio Marchionne ha espresso parere favorevole riguardo un’eventuale fusione fra il Lingotto ed il gruppo Chrysler, precisando tuttavia che questo scenario verrà considerato entro i prossimi 2-3 anni. "Chi lo sa?” ha detto Marchionne, parlando a San Francisco durante un incontro organizzato dalla JD Power. “Nei prossimi 2 o 3 anni potremmo cercare (di costruire, ndr) una sola entità che potrebbe avere sede qui" negli Stati Uniti. Secondo Marchionne al momento sono al vaglio un certo numero di "alternative e di scenari. Prima abbiamo bisogno di integrarle operativamente e dopo di guardare alla loro governance". Le due realtà non potranno d’ogni modo legarsi in vincolo finché verranno rimborsati i debiti contratti con il governo statunitense. Marchionne ha poi giurato di voler mantenere il controllo di Alfa Romeo “finché sarò amministratore delegato”, invitando poi il presidente di Volkswagen Group Ferdinand Piech a concentrarsi maggiormente per risollevare Seat. “Non sono certo io ad aver comprato Seat”, ha commentato ironico il manager italo-canadese. “E’ lui ad averla comprata. Non so dire se è in grado di rilanciarla, ma dovrebbe”.

Via | Virgilio e AutomotiveNews (Ringraziamo i nostri numerosi lettori per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
170 commenti Aggiorna
Ordina: