Bentley al Salone di Detroit 2014 Live

Per Bentley nessuna novità di rilievo al NAIAS 2014: ma le auto della sua gamma sono sempre una delizia per gli occhi...

Bentley NAIAS 2014

Atmosfera regale allo stand Bentley presente al NAIAS 2014: protagonista tutta la gamma del marchio di lusso inglese di proprietà VW. La più intrigante è la Bentley Continental GT V8 S, variante ancor più sportiva della comoda e performante quattro posti inglese: fra i suoi ingredienti troviamo anche cerchi in lega da 20 pollici ed asseto ribassato di 10 millimetri sono di serie su questo allestimento, così come le sellerie in pelle e numerosi altri particolari dal gusto raffinato. l propulsore rimane il V8 4.0 litri biturbo, che sulla S guadagna 28 CV raggiungendo quota 528 cavalli a 6.800 giri/minuto, con una coppia massima di ben 680 cavalli già a partire da 1.700 giri al minuto. Le prestazioni velocistiche sono così molto elevate, con lo scatto da 0 a 100 chilometri orari coperto in 4.5 secondi. La velocità massima sfiora i 310 km/h.

“Nababbica” la Mulsanne: L’ammiraglia della B alata è spinta da un propulsore V8 6.75, fortificato con due turbine, che eroga 505 cavalli e 1020Nm di coppia (ad appena 1.750 giri/min). Nonostante un peso di circa due tonnellate e mezzo, la Bentley Mulsanne raggiunge i cento all’ora con partenza da fermo in 5.3 secondi. E per i più sportivi c’è la versione Mulliner, che si distingue per cerchi in lega scomponibili da 21″ con pneumatici 265/40 (con finitura sia verniciata che lucidata), le prese d’aria laterali con griglia a nido d’ape che ricordano le ali del logo Bentley, arricchite dall’incisione “Mulliner”, e gli interni in cuoio trapuntati a rombi e completati da un padiglione in cuoio goffrato.

Presenti anche settaggi sportivi selezionabili per sospensioni e sterzo, opzionabile tramite la modalità di guida “Sport”, selezionabile attraverso un interruttore a ghiera montato accanto al selettore marce, per un minore rollio e una migliore sensibilità dello sterzo. Sotto al cofano batte il nuovo, vellutatissimo V8 biturbo da 6,75 litri, da 512 CV di potenza massima (zona rossa a 4500 rpm) e 1020Nm di coppia motrice, erogati ad appena 1.750 giri/min. La trasmissione è affidata ad un cambio ZF ad otto rapporti.

Altrettanto intrigante la Bentley Flying Spur, ultima nata tra le berline di lusso della casa costruttrice britannica, ha fatto il suo debutto in Cina nel corso del Salone di Shanghai 2013. L’infotainment per guidatore e passeggeri è affidato ad uno schermo touch. I dispositivi di bordo comprendono connettività mobile e wi/fi, telecomando Touch Screen Remote, impianto audio ad otto canali con otto altoparlanti e BMR-Balanced Mode Radiator. Il sistema di altissima qualità da 1.110 W realizzato da Naim for Bentley è offerto come optional.

Sotto il cofano la Bentley Flying Spur nasconde un possente motore 6.0 W12 biturbo abbinato alla trasmissione ZF ad otto marce ed alla trazione integrale. La potenza del propulsore è di 625 cv e la coppia massima è di 800 Nm, valori sufficienti a garantire a questa berlina di lusso un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi ed una velocità massima di 322 km/h.

  • shares
  • Mail