La massa di ciascun sedile diminuirà di 5 chili nei prossimi anni?

L’utilizzo di nuovi materiali ed il restyling dei componenti dovrebbe aiutare Johnson Controls a diminuire la massa di ciascun sedile in maniera significativa: sono previsti 5 chili in meno nei prossimi anni.

Anche i fornitori esterni dovranno impegnarsi per ridurre il peso dei loro componenti. Johnson Controls ha infatti previsto di ridurre in maniera significativa la massa di ciascun sedile, aiutando in tal modo le aziende automobilistiche a realizzare vetture più leggere e di conseguenza più efficienti. “L’incidenza del risparmio è variabile in funzione del sedile, che sia di bassa od alta gamma – ha spiegato Andreas Eppinger, uno fra i responsabili dell’azienda –. D’ogni modo prevedo che un sedile di primo equipaggiamento possa perdere dal 30 al 50% della propria massa entro i prossimi anni. Una riduzione di 5 chili a sedile è decisamente realistica”.

Il manager ha poi spiegato che l’azienda statunitense – leader nella realizzazione di componentistica per auto – sta lavorando per rendere l’intelaiatura più leggera, tramite l’adozione di nuovi materiali ed il ricorso ad elementi ridisegnati: il sistema che regola l’inclinazione è stato ad esempio reso più sottile, pur mantenendone invariata la tecnologia. Non verrà comunque utilizzata fibra di carbonio, “perché al momento l’impatto economico sarebbe decisamente poco favorevole. E’ impossibile pensare che le aziende automobilistiche dedichino parte del budget nell’acquisire costosi sedili in fibra di carbonio”.

Ultime notizie su Tecnica

Tecnica

Tutto su Tecnica →