Volkswagen Group: le piattaforme per i modelli sportivi saranno sviluppate da Porsche

Porsche 911 Speedster

L’ampliamento del centro ricerca ed il reclutamento di cento nuovi ingegneri non definiscono la portata della commessa. Perché i futuri investimenti (quantificati in 150 milioni di euro) programmati dalla dirigenza Porsche si motivano con il mandato per sviluppare la nuova piattaforma “modular standard matrix", destinata alle vetture di altissima gamma con motore anteriore-centrale e centrale-posteriore sotto l’ombrello del Volkswagen auto Group. Questo provvedimento non riguarderà solo la Panamera di nuova generazione, ma anche le future Bentley, Lamborghini ed Audi. L’amministratore delegato VAG Martin Winterkorn - coinvolto in prima persona nelle trattative - ha dunque voluto premiare le capacità dei tecnici Porsche, concedendo loro un chiaro attestato di fiducia e autonomia a scapito dei colleghi in Audi, usciti sconfitti dal lungo negoziato.

Ad Ingolstadt continueranno a curare lo sviluppo della più semplice piattaforma "modular longitudinal matrix", introdotta nel 2007 e utilizzata dalle A4, A5 e Q5, mentre Volkswagen avvierà fra pochi mesi la produzione della “modular transverse matrix” che equipaggerà le future Audi A3 e Golf VII.

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: